5 luglio 2011

Un certo Paesano: Valdo Vaccaro parla di me sul suo Blog

Esattamente tredici mesi fa leggevo un post di Valdo Vaccaro e ne parlavo qui su paesaniniland. Ignoravo allora chi fosse. Lo aveva postato su Facebook un mio amico.
Vaccaro faceva diverse affermazioni ma non erano avvallate da fonte alcuna. Avrei potuto cercare su internet ma altre affermazioni pur non travolgendomi la curiosità di approfondire la sua tesi che l'apparato gastrointestinale umano non è fatto per digerire la carne conteneva cosniderazioni aamrgine che mi avevano insospettito.
Vaccaro parlava di femminilizzazione dei maschi, di donne che se non fanno sesso diventano isteriche, di anima, di telepatia animale...
Insomma c'era qualcosa che non mi era chiaro in Vaccaro. Ho ricevuto nel tmepo molti commenti ai quali ho puntualmente risposto. Ho trovato molti di quei commenti dogmatici e privi di sostanza. In soldoni tutti mi accusavano di voler remare contro il vegetarismo o il veganismo (che non sono la stessa cosa...) e tutti accusavano me di fare della sceinza un dogma, quando lo stesso vaccaro, sul suo blog mi rispondeva che in pratica dovevo fidarmi della sua parola...
Della sua risposta mi accorgevo molto tardivamente (il mio solito vizio di non controllare mai se mi rispondono o no...). Nel frattempo scopro che Vaccaro è laureato in economia ed è autore di libri di igienismo nei quali coniuga il veganismo con la filosofia. Parla di maschile e femminile, sessisticamente connotati, di Ying e Yang, e fa delel considerazioni così omofobiche che BInetti in confronto è madre Teresa di Calcutta.
Così mentre i commentatori (tutti squisitamente anonimi) mi accusavano di avere la fissa dell'omofobia scoprivo che Vaccaro è tra i peggiori omofobi di Italia.
Ecco un florilegio di sue affermazioni omofobe prese dal suo blog.

Quanto all’omosessualità, è catalogata in ogni dizionario ed anche dalla pubblica opinione come una aberrazione sessuale caratterizzata da rapporti sessuali anomali con persone dello stesso sesso.
Tecnicamente parlando può essere attiva, passiva ed ambivalente.
Per quanto mi concerne, cerco di essere il più aperto e tollerante possibile. Ho il massimo rispetto per i diversi, nella misura in cui essi rispettano il mio essere normale. Ma non posso stravolgere il mio sentire ed il mio pensare, che è e rimane un pensiero di disapprovazione. (fonte Medicina naturale.
Ancora
Primo che, pur rispettando chi la pensa diversamente, sono contrario in scienza, spirito, etica ed estetica all’omosessualità fisiologica, ai rapporti sessuali veri e propri.
Secondo che, dato importantissimo, l’attività sessuale non è solo un fatto materiale e psicologico, ma anche e soprattutto bio-chimico, bio-elettrico, bio-magnetico.

Ogni cosa è basata sull’irresistibile principio dell’attrazione e della repulsione

E’ il famoso discorso del polo positivo che attrae quello negativo e viceversa, della Terra che tiene attratta a sé la Luna, del Sole che tiene attratti nel suo sistema i vari satelliti.
Tutto quanto ci circonda, la vita, la natura, è pieno di fenomeni basati su questi valori di attrazione e repulsione, partendo dall’atomo fino ai grandi sistemi.
Non intuire e comprendere questo significa vivere in situazione distorta e disarmonica. (Contagio e omosessualità sul suo blog.)
E ancora
Che esista gente in quelle deprecabili condizioni non v’è alcun dubbio.
Ho parlato di rapporti sessuali ai limiti, di rapporti privi di qualsiasi motivazione naturale.
Di rapporti perversi non nell’ottica del pregiudizio religioso, ma perché privi delle elementari premesse di ogni buon rapporto, come la carica erotico-energetica da un lato e l’autentica attrazione bio-elettrica dall’altro.
Le complicanze che derivano dalla scelta di partner impropri, come nel caso classico dell’omosessualità maschile, rendono ulteriormente critica la situazione.
Madre natura, checché se ne dica, non ha previsto Adamo e Adamo, ma soltanto Adamo ed Eva.
Se sulla Terra troviamo troppi Adamo e Adamo, quello non è di certo il Paradiso Terrestre, ma una caricatura orrenda del medesimo.
Andare comunque in controtendenza, e per giunta col serbatoio energetico vuoto, comporta drammatiche conseguenze immunitarie. (Braccio di ferro fra sesso e anima sempre dal suo blog)

Sarà forse pleonastico ma voglio ricordare che Vaccaro  fuori dal consorzio scientifico ma questo non solo per le sue affermazioni sull'omosessualità... Ma tant'è.

Oggi scopro che Vaccaro ha parlato di me nella risposta a una lettera di un suo lettore in un post  pubblicato sul suo blog il 26 giugno e ripubblicato il 3 Luglio sul sito Medicina naturale.

Ecco il post.



C’E’ DAVVERO CHI SI ARRAMPICA SUGLI SPECCHI E POI SI INCAZZA
Ciao Ignazio, sei troppo simpatico.
Hai perfettamente ragione nel dire che la controparte perde spesso le staffe e si incazza.
Quando portiamo fatti, argomenti, prove lampanti, statistiche, ragionamenti ponderati e sensati.
Quando insomma non ci sono lati deboli e scricchiolanti e non ci sono margini per controbattere, la controparte va alla ricerca di scuse e di appigli, si arrampica sugli specchi e scivola.
Sa di avere torto, e per giunta si incazza.
CUI PRODEST?
I sabotatori appartengono alle truppe periferiche e provinciali d’assalto.
Sembrano clonati e fabbricati in fotocopia.
Sono avvezzi alle leggi dello spot pubblicitario, dove la bugia ripetuta 100 volte vale il triplo della verità citata distrattamente tra le righe.
Sono allenati nell’arte della denigrazione e dello sputtanamento gratuito.
I romani, di fronte a un’azione nemica poco chiara, si ponevano sempre la domanda “Cui prodest?”
(A chi serve? A chi leccano i piedi?) E con questo sistema si avvicinavano alla verità e risolvevano l’arcano.
SERVI E COLONI DELLE MULTINAZIONALI
I sabotatori dell’igienismo, che lo facciano per ignoranza dei fatti oppure per corruzione salariale, fanno il gioco delle multinazionali. Il gioco di Rockefeller e dei suoi vassalli, dei suoi valvassini e dei suoi valvassori, dei suoi servi e dei suoi coloni.
Poco importa se mandano messaggi anonimi e carichi di acido muriatico.
Poco importa se non si firmano, o lo fanno con nomiglioli di comodo, o se vanno a pescare tra le mie vecchie tesine, piazzando nei commenti le loro valutazioni ingiuriose che non ho nemmeno tempo di leggere e di replicare, se non fosse che per qualcuno che me le segnala.
L’ARRINGA DI ALESSANDRO PAESANO
Come nel caso della mia tesina “L’avvelenamento e il doping da carne”, che pare aver mandato fuori giri un certo Alessandro Paesano.
Vaccaro mente. Ho scritto sul suo blog e lui mi ha puntualmente risposto altro che non ho nemmeno tempo di leggere e di replicare, se non fosse che per qualcuno che me le segnala.
E’ censurabile che lei dica che le donne che fanno poco sesso diventino zitelle o scelgano attività monacali, perché è puro sessismo. Siamo nel 2000 e non nell’Ottocento!
E’ risibile che l’ingestione di carni causi femminilizzazione negli uomini, visto che tutti gli atleti per metter su massa corporea maschia e virile mangiano carne!
E’ risibile che la carne causi aggressività. Hitler era vegetariano, eppure amava la violenza!
E’ discutibile tutto il suo discorso, perché lei non fornisce una fonte!
Bisogna credere solo a lei e me lo ribadisce pure nella sua risposta!
Atteggiamento non scientifico ed anche antidemocratico!
Io le chiedo testi su cui documentarmi e lei mi dice che devo fidarmi!
Complimenti per la sua onestà intellettuale.
LA CRITICA VALE ED E’ APPREZZATA, QUANDO E’ LEALE E COSTRUTTIVA
Come vedi, caro Ignazio, arrivano i complimenti e arrivano pure gli insulti.
Insulti?
Gli insulti consistono anche nel prendere una singola frase da un certo contesto, rigirarla e rivoltarla a proprio piacimento.
Proprio come fa lui con la mia risposta nel suo blog... 
Ti figuri se ho tempo di rispondere ai commenti che mi arrivano su un blog di oltre 1000 articoli.
Se Paesano avesse davvero voluto chiarire i suoi punti di vista, mi avrebbe inviato direttamente una mail e io gli avrei anche risposto meglio di quando si fa una semplice battuta interlocutoria.
Intende dire in via privata, non pubblica. Chissà perchè quando critichi qualcuno si lamentano che lo fai in modo pubblico...
Ha piazzato invece le sue stilettate nello spazio riservato ai commenti,
ce lo ha messo lui... 
al solo fine di disgregare una tesina importante che è stata e rimane una perla, e che nel suo piccolo ha fatto il giro del mondo.
Ammazza che autostima ha questo omofobo....
E dovrei pure andare a lezione di onestà intellettuale presso di lui.

SESSISMO E SUBLIMAZIONE
Questo elemento mi dipinge come uno che induce le donne a fare tanto sesso.
AHAHAHAHAH Capite il nsotro laureato in economia come intende la parola sessismo?
Con qualcuno lo dovranno pur fare, mi chiedo. Il più delle volte sarà con degli uomini, immagino.
Eccola la sua onestà intellettuale
E allora, caro Paesano, non dire cavolate.
Quali, scusa?
Se davvero induco a fare sesso (e non mi risulta di aver lanciato messaggi chiari o nascosti di questo tipo), ciò vale equamente per tutti.
Caro (si fa per dire) Vaccaro STUDIA PRIMA DI PARLARE.
Basta consultare un qualunque dizionario (io non pretendo che tu creda alla mia parola come tu fai con me...) per leggere che sessismo significa:

  • 'attitudine ad inquadrare uomini e donne in base agli stereotipi di genere e ai relativi pregiudizi.
  • assegnare arbitrariamente qualità (positive o negative) in base al sesso. (ultimi due paragrafi della voce Sessismo in Wikipedia)
sessismo
[ses-sì-ʃmo]
s.m.
Orientamento ideologico o semplice tendenza culturale che porta a discriminare un sesso rispetto all'altro, in genere decretando la superiorità di quello maschile, e a valutare le capacità intrinseche delle persone sulla base dei loro ruoli sessuali (lemma del
dizionario Hoepli online)

Non mi risulta di essere sessista, e nemmeno ottocentesco.
Ma ignorante sì...
Sono per la libertà massima dell’individuo. Ognuno faccia quello che gli pare, a condizione di non fare del male, di non ledere la libertà o l’innocenza altrui.
Porto il massimo rispetto nei riguardi di chi sublima ed incanala l’eros nelle direzioni che più gli fanno comodo, sia essa la spiritualità, la carriera, la scienza, l’arte, lo sport, o altre cose ancora.
Basta che non diventi acido, represso, sadico, pericoloso, stupratore e pedofilo!
GLI EFFEMINATI MANGIATORI DI CADAVERINA
La femminilizzazione dei maschi è un dato di fatto. Un dato statistico e riscontrabile coi propri occhi.
E la dimostrazione sarebbe che...
La carne acidifica, rompe gli equilibri naturali e rende più yin, più acidi in termini macrobiotici.
Ad ogni pasto carneo bisognerebbe fare come i leoni. Dormite lunghissime e poi via a caccia di nuovo, sfiancandosi nella rincorsa a gazzelle e antilopi. Ad ogni pasto carneo bisognerebbe poi yanghizzarsi, mandar fuori l’acidità e le acque cattive, mandar fuori gli acidi urici. Come fa un calciatore durante un buon allenamento o una intensa partita, dove perde dai 2 ai 4 kg di acque cattive e si yanghizza, riacquistando equilibrio, rilassamento e mascolinità. Ma non siamo leoni, non facciamo la partita dopo ogni pasto, e non abbiamo l’enzima uricasi che le belve hanno, per disintegrare e smaltire gli acidi urici.
L’AGGRESSIVITA’ INDOTTA DALLA CARNE E’ TROPPO NOTA PER DOVERNE DISCUTERE
Certo, se lo dici tu...
Che la carne causi aggressività è dimostrato da mille segnali, primo fra tutti l’accelerazione cardiaca, la tachicardia, gli sbalzi neurovegetativi e ghiandolari, l’ingrossamento del fegato, la fase eccitativa collegata alla leucocitosi (viso che si scalda e si arrossa) e l’immancabile fase depressiva.
Quanto ad Adolf Hitler, non era affatto vegano.
Infatti era vegetariano...
Si riforniva regolarmente di salsicce di maiale presso il suo macellaio di fiducia in centro a Monaco di Baviera.
Le fonti? Le fonti? Le mie eccole.
Trovo comunque banale citare un nome di comodo per dimostrare quello che ci conviene.
Mio padre Walter, e i miei nonni Marchin e Frane (Francesco) non erano grandi mangiatori di carne, ma non erano nemmeno vegetariani. E ti garantisco che erano persone pacifiche, scherzose e bonarie.
Questo non toglie che, evitando del tutto la carne, l’organismo umano ne guadagni ulteriormente in termini di salute fisica, mentale e spirituale, oltre che sul piano dell’armonia naturale ed ambientalistica.
ANCORA L’IDIOZIA DELLA CARNE CHE FA CARNE E DEL MUSCOLO CHE FA MUSCOLO
Per quanto concerne il concetto della carne che fa carne, del muscolo che fa muscolo, del latte che fa latte, dell’urina che fa urina, della proteina che fa proteina, siamo a livello di demenza manifesta.
Eh?
Chiunque la pensi in quel modo, è invitato a sfogliare la lista completa dei campioni del mondo di triathlon e di decathlon, di lotta libera, di kung fu, di corsa, di salto, di sollevamento, di body building, e si accorgerà  non senza sorpresa che la maggior parte di essi è vegetariana e vegana.
Come lo erano i primi atleti e i primi maratoneti di Olympia. Come lo sono i maggiori conquistatori di vette himalayane e di record di immersione (Enzo Maiorca). Come lo sono i maggiori tennisti, stile Martina Navratilova, capace di schiantare a 50 anni tutte le più quotate avversarie ventenni.
 Ovviamente Vaccaro si dimentica di menzionare che Martina sia lesbica...
CHI CERCA FONTI E SPONDE IDEOLOGICHE, RESTERA’ PER SEMPRE ASSETATO E DISORIENTATO
sembra una farse alla Gesù, nevvero?
Quanto al fornire la fonte ad ogni piè spinto, la cosa mi fa davvero ridere.
Uno, per essere credibile, dovrebbe intercalare in continuazione dei riferimenti e dei rimandi.
Beh nel metodo scientifico sì... Chiami i tuoi scritti tesine... Ecco quel che rende valide le tesine sono proprio i riferimenti bibliografici...
Se do dell’imbecille a una persona, cosa che mi guardo bene dal fare, salvo che non mi faccia girare davvero le castagnole, mi prendo tutte le responsabilità. Questa è garanzia.
Allora devi chiedere scusa a tutti i gay e le lesbiche che hai offeso con le affermazioni sopracitate...
Mica starò a dire “sei un imbecille” perché me l’ha detto Tizio, Caio o Sempronio?
Te lo dico io e ti accontenti. Prendere o lasciare! Che c’entra la democrazia e la scienza?
NON CERCATE LA VERITA’ NELLE SACRE SCRITTURE
Sta a ognuno di noi capire e valutare se una frase, un concetto, un’idea sono degni di considerazione, se chi ci parla o ci scrive è meritevole o meno di fiducia. Se manca in noi questa capacità di discernere e valutare, non c’è fonte e non c’è referenza che tenga.
“Non cercate le leggi nelle vostre Sacre Scritture. Perché la legge è vita, mentre le Scritture sono morte. La legge la trovate nell’erba, tra gli alberi, nel fiume, nelle montagne, tra gli uccelli che volano nel cielo, tra i pesci che nuotano nel mare, ma cercatela soprattutto in voi stessi.
E’ lì che troverete la legge e la verità”. Questo sta scritto nel Vangelo Esseno della medicina naturale, secondo il manoscritto aramaico del III°
Ehm o scrivi III (numero ordinale che significa già "terzo") oppure scrivi 3 (numero cardinale) seguito dal simbolo ° (cioè la desinenza di genere) che lo rende ordinale...

secolo, conservato negli Archivi Vaticani.
NON MI SERVONO STAMPELLE PER DISTINGUERE IL FALSO DAL VERO
E dire che  Quanto all’omosessualità, è catalogata in ogni dizionario ed anche dalla pubblica opinione come una aberrazione sessuale è vero?

Lo fai leggere al Paesano? Obietterà che manca la fonte.
Che può essere stato scritto da chiunque. Che nessuno ci garantisce rappresenti la voce di Gesù.
Che Gesù forse non è mai esistito. E che se c’era davvero, non era necessariamente il figlio di Dio.
A livello personale, rispetto tutti, ma non sono Cristiano.
Condivido in pieno le obiezioni di Bertrand Russell sul Cristianesimo.
Eppure non mi servono fonti per capire che tale scritto, indipendentemente da dove arriva, proviene da un’anima e da un’intelligenza superiore. E questo mi basta. Cristo o non Cristo.
LE FONTI DI BRUNO E DI PARACELSO
Fai leggere al Paesano “Credere che siamo solo mossi e toccati dagli aspetti visibili delle cose è stupidità manifesta”, e sarebbe capace di chiedere a Giordano Bruno da chi lo ha appreso, da quale fonte!
Vaccà Giordano Bruno viene studiato nei licei a te non ti studia nessuno. Giordano Bruno è una fonte Tu no. Semplicemente...  E poi Bruno qui esprime un pensiero filosofico non un dato scientifico come pretendi di fare tu. Suvvia non offendere la mia intelligenza...
Questo è lo stesso ragionamento fatto dai beceri e stolti macellai dell’Inquisizione Cattolica, quando il 25 dicembre 1599 pretendevano che il grande pensatore napoletano si pentisse, quando non aveva nulla di cui doversi pentire, e quando non aveva fonti esterne su cui potersi giustificare, per cui lo condannarono al supplizio del rogo, avvenuto il 17 febbraio 1600 a Campo de’Fiori in Roma.
Gli stessi che bruciarono molti omosessuali... Guarda un po'!
La migliore citazione di fonti a uso e consumo del Paesano, gliela darebbe certamente il grande Paracelso: “Le cose più importanti le ho imparate non dai baroni universitari, ma da zingari, vagabondi, puttane, barbieri e boia!”
Oooooh eccole le vere fonti di Vacaaro!
LE REFERENZE DELL’IGIENE NATURALE SONO COSTANTEMENTE FORMIDABILI
Noi non siamo Gesù e non siamo Giordano Bruno, questo è poco ma sicuro.
Le referenze che noi igienisti portiamo e impersoniamo sono comunque formidabili in linea generale.
Trattasi di referenze basate non su pareri corrotti, parziali e individuali di questo o di quello, ma di leggi naturali e di principi universali. Leggi provate e sottoposte al vaglio del tempo, dell’esperienza, del buon senso.
Ma non della scienza...
APPOGGI CHE NON SIGNIFICANO NIENTE
Ti pare forse che, mettere sotto ogni tuo scritto una manciata di riferimenti, faccia acquisire al medesimo più valore scientifico? Sono frottole. La montagna di bugie sull’Aids, sulle pandemie, sul diabete, e sul 90% della materia medica, stampigliate su tomi liceali e universitari carichi di fonti, hanno forse maggiore valore di uno scritto netto e pulito che va al dunque senza tanti fronzoli e senza tante stampelle ideologiche provenienti da terzi autori.
Ah sì? e com'è che i tuoi testi non li si studia in nessun liceo e in nessuna università?
E chi garantisce sui garanti? Chi mi dice poi che tali fonti di appoggio siano affidabili?
CONTA SOPRATTUTTO L’AMBIENTE CULTURALE DA CUI PROVENIAMO, LE SCELTE IDEOLOGICHE CHE FACCIAMO TUTTI I GIORNI
Infatti  e le tue scelte sono così omofobiche da sfiorare il nazismo
Insomma, caro Ignazio, occorre davvero spaccare le incrostazioni che ci circondano. Occorre fare pure gli spazzacamini, se vogliamo che la fumosità se ne vada fuori e non ci intasi tutti ad ogni nuovo respiro.
La tua collega ti ha invitato a scendere dal pero.
Il Paesano mi ha invitato a scendere dall’albero ottocentesco e ad immergermi nella sua realtà aggiornata del 2000.
Non ha ancora capito che nessuna referenza al mondo vale un’unghia dei grandi Maestri che ci assistono.
Non ha ancora capito che noi veniamo dalla scuola di Pitagora, di Socrate, di Dante, di Leonardo e di Giordano Bruno, non certo dai maxi-macelli della McDonald’s, e nemmeno dal cesso petrolifero e farmacologico dei Rockefeller.

Valdo Vaccaro
Peccato che Socrate fosse gay e che nemmeno Dante per quanto mettesse i sodomiti (etero e gay) nell'inferno era omofobo come te...

Insomma se Vaccaro è il fulgido esempio di come si pensa e ci si comporta a non mangiare carne che dire... dateme 'na bistecaaaaa

36 commenti:

firstbit ha detto...

Da stampare ed incorniciare: grande Ale!

PAOLO M.C. ha detto...

Io vorrei prosciutto come antipasto, polpette al sugo come primo, e poi una bella fiorentina, con del buon vino alcolico, grazie
Lillo

Alessandro Paesano ha detto...

Un prosciutto, delle polpette e 'na bella fiorentina al tavolo sessantanoveeeeee

Anonimo ha detto...

Vaccaro è in compagnia; gli integralisti della 'natura' (che non conoscono e non studiano) sono diversi per età, ceto, cultura ecc.
Vi segnalo ad esempio:
http://www.gaynews.it/articoli/Primo-piano/87040/Anziana-lettrice-scrive-a-La-Stampa--La-carne-bovina-rende-gay-.html
Gendibal

Anonimo ha detto...

Che grande ignoranza paesaniniland!!!
Te la prendi con Vaccaro perchè è una specie di don chisciotte contro le multinazionali, una persona vera che non si nasconde dietro posizioni modaiole quanto superficiali quali quelle che "altri" esibiscono per mostrarsi informati e alla moda. bene. dato che gli critichi fondamentalmente il veganesimo vedi un pò se adotteresti lo stesso tono da presa per il culo verso ad esempio la società scientifica di scienza vegetariana, oppure verso Veronesi, oppure verso Margherita Hack, che sostanzialmente appoggiano lo stesso messaggio. E dimostri una profonda ignoranza per esempio dicendo che Hitler era vegetariano. leggiti Una eterna Trbelinka e sappimi dire se Hitler era un vegetariano per principi etici o perchè, su consiglio dei suoi medici, voleva limitare la sua puzza e le sue puzzette, SIC!

Anonimo ha detto...

E poi guardale in faccia le persone invece di giudicarle dai loro titoli. Il rettore universitario di medicina obeso pletorico e puzzolente, e ne ho visti parecchi, le dietologhe sovrappeso, i dermatologi con le macchie e i brufoli perchè tanto "non sono i prosciutti e i salami a farti venire le malattie alla pelle". Paesaniniland, tu fai parte di tutta questa bella gente che Ce la racconta ma soprattutto Se la racconta. Invece queste persone che fanno della loro dieta una disciplina e una medicina già con la loro presenza fisica già ti comunicano che il loro messaggio E' VERO.
Paesaniniland, tu non sei omosessuale, lo si capisce molto bene che questo non è una tua condizione nè tantomeno un tuo problema... quindi non giustificare il fatto che ti nutri di cadaveri perchè qualcuno ha una opinione meno alla moda della tua.
Con molta pena per le tue energie poco ben indirizzate
Anonima per poco interesse a conoscerti, ciaooo

Anonimo ha detto...

... Errata corrige. Società scientifica di nutrizione vegetariana, fatta da fior fiore di gente accreditata e valida, per i fans dei titoli accademici. Tutta questa voglia del paesanini di polemizzare e di spaccare il capello in 4 sarebbe formidabile se indirizzata verso fini veramente etici (la difesa di essere senzienti più deboli come gli animali, altro che gli omosex che nella maggior parte dei casi sanno benissimo difendersi da soli) e lo sbugiardamento delle grandi bufale commerciali di prodotti di derivazione animale che vogliono ammalarci il concetto farlocco di supposte carenze proteiche.
Critichi la laurea in economia di Vaccaro dimenticando che Jaremy Rifkin è un economista Da WiKi: Rifkin nel 1992 lancia il suo J'accuse contro quella che chiama la "cultura della bistecca" con il saggio Ecocidio (tradotto in Italia solo nel 2001), diventato un libro-cult del pensiero vegetariano e animalista.
Non mangiare carne e prodotti di derivazione animale è la più bella esperienza che una persona possa fare, davvero, per il corpo e per la mente.

Alessandro Paesano ha detto...

"Che grande ignoranza paesaniniland!!!
Te la prendi con Vaccaro perchè è una specie di don chisciotte contro le multinazionali,"

No me la prendo con vaccaro perchè è un omofobo (e un maschilista) di merda oltre che un ignorante che non conosce nemmeno il significato della parola sessismo.

"una persona vera che non si nasconde dietro posizioni modaiole quanto superficiali quali quelle che "altri" esibiscono per mostrarsi informati e alla moda."

Veramente essere omofobi in Italia è pi di moda che mai...


" bene. dato che gli critichi fondamentalmente il veganesimo "

E dove lo criticherei verbigrazia?


"vedi un pò se adotteresti lo stesso tono da presa per il culo verso ad esempio la società scientifica di scienza vegetariana, oppure verso Veronesi, oppure verso Margherita Hack, che sostanzialmente appoggiano lo stesso messaggio."

Però margherita non solo non è omofoba ma ha anche recentemente preso posizione contro l'omofobia.

"E dimostri una profonda ignoranza per esempio dicendo che Hitler era vegetariano. leggiti Una eterna Trbelinka e sappimi dire se Hitler era un vegetariano per principi etici o perchè, su consiglio dei suoi medici, voleva limitare la sua puzza e le sue puzzette, SIC!"


Io non so perchè Hitler fosse vegetariano. Però mi confermi anche tu che lo era.

"E poi guardale in faccia le persone invece di giudicarle dai loro titoli."

Io non giudico dai titoli. Avevo chiesto a Vaccaro dei testi su cui approfondire quel che lui dice in campo medico mi ha risposto che dovevo fidarmi della sua parola...

" Il rettore universitario di medicina obeso pletorico e puzzolente,"

E che critica sarebbe? Le idee delle persone o la loro professionalità si giudicano in base all'aspetto fisico? Ma dai!!!

"e ne ho visti parecchi, le dietologhe sovrappeso, i dermatologi con le macchie e i brufoli perchè tanto "non sono i prosciutti e i salami a farti venire le malattie alla pelle"."

Io non critico il veganesimo critico le idee omofobiche che vaccaro propala usando gli stessi argomenti alla base delle sue idee naturiste.

"Paesaniniland, tu fai parte di tutta questa bella gente che Ce la racconta ma soprattutto Se la racconta."

Io sono responsabile solo delle mie idee e opinioni e di quelle delle persone che cito come fonte.

Alessandro Paesano ha detto...

(segue dal commento precedente)


"Invece queste persone che fanno della loro dieta una disciplina e una medicina già con la loro presenza fisica già ti comunicano che il loro messaggio E' VERO."

Le porcate omofobiche non solo non sono vere ma sono irricevibili

"Paesaniniland, tu non sei omosessuale, lo si capisce molto bene che questo non è una tua condizione nè tantomeno un tuo problema..."

Ah sì? Davvero?

"quindi non giustificare il fatto che ti nutri di cadaveri perchè qualcuno ha una opinione meno alla moda della tua."

Dire che i gay sono malati è una opinione?

"Con molta pena per le tue energie poco ben indirizzate"

Invece le mie energie sono ben indirizzate a smascherare, denunciare e distruggere tutti gli omofobi di merda che infestano la rete
"Anonima per poco interesse a conoscerti, ciaooo"

Come al solito, io ci metto faccia e nome, e voi sedicenti pacifisti del veganesimo fate sempre accuse nascondendovi dietro l'anonimato...


"... Errata corrige. Società scientifica di nutrizione vegetariana, fatta da fior fiore di gente accreditata e valida, per i fans "
in italiano le parole straniere non si pluralizzano.
I fan, i film, i computer...
"dei titoli accademici. Tutta questa voglia del paesanini di polemizzare e di spaccare il capello in 4 sarebbe formidabile se indirizzata verso fini veramente etici"

Difendere le persone omosessuali dalla merda che vaccaro versa loro addosso è uno scopo squisitamente etico

"(la difesa di essere senzienti più deboli come gli animali, altro che gli omosex che nella maggior parte dei casi sanno benissimo difendersi da soli)"

Quindi fammi capire, io che, secondo te, non sono gay, non devo difendere i gay perchè si difendono da soli?
Quindi se sento dire cose naziste, delle cazzate più grosse di me devo stare zito e non denunciare le ecolalie di Vaccaro e di quelli come lui?

Sei sicura che le persone omosessuali si difendono da sole?

"e lo sbugiardamento delle grandi bufale commerciali di prodotti di derivazione animale che vogliono ammalarci il concetto farlocco di supposte carenze proteiche."

A parte l'italiano che è andato a farsi benedire io non metto in discussione le teorie di vaccaro in campo alimentare (anche se gliene chiedo spiegazione e lui non mi cita nemmeno una fonte) critico le sue idee (sic!) omofobiche sessiste e maschiliste.

"Critichi la laurea in economia di Vaccaro dimenticando che Jaremy Rifkin è un economista Da WiKi: Rifkin nel 1992 lancia il suo J'accuse contro quella che chiama la "cultura della bistecca" con il saggio Ecocidio (tradotto in Italia solo nel 2001), diventato un libro-cult del pensiero vegetariano e animalista.
Non mangiare carne e prodotti di derivazione animale è la più bella esperienza che una persona possa fare, davvero, per il corpo e per la mente.

Non lo metto in dubbio ma non protegge le persone da opinioni naziste, fasciste e irricevibili come fa Vaccaro. Gli imbecilli, e i delinquenti ci sono anche tra i vegetariani, proprio come Hitler e oggi Vaccaro.

Anonimo ha detto...

ma và affanculo

Anonimo ha detto...

LA RETE E' PIENA DI "PAGLIACCI-DISINFORMATORI" COME TE AL SOLDO DI CHISSA' QUALE -LOSCO FIGURO- CHE PER SCREDITARE, VI AGGRAPPATE A QUALSIASI COSA.SE E' LECITO CONTESTARE VACCARO PER LE SUE IDEE SULL'OMOSESSUALITA', NON LO E' PER QUELLE SULL'ALIMENTAZIONE, QUINDI "STRAFOGATI"DI BISTECCHE,COSI RIDUCI IL TEMPO DI PERMANENZA SULLA RETE,DOVUTO A QUALCHE MALATTIA TIPICA DI VOI ONNIVORI,E NON TI LEGGEREMO PIU'. "AUGURI"

Alessandro Paesano ha detto...

Ed ecco dei commenti sereni, pacifici, non aggressivi e pieni di amore dei vegetariani che sono così proprio perchè non mangiano carne....

Anonimo ha detto...

vero: ho mancato di rispetto;ma come detto sopra,la rete è piena di DISINFORMATORI,al "soldo" di -loschi figuri-.DISINFORMATORI con il solo scopo di "annebbiare" l'informazione, queste persone sono sparse per "tutta" la rete, e si occupano di tutti i casi che vanno "annebbiati". credo che anche tu faccia parte della -categoria-,altrimenti avresti trattato solo il caso omofobia, sbaglio?

Alessandro Paesano ha detto...

Non si tratta di mancare di rispetto. Ho tenuto commenti molto più offensivi sulla mia persona di quello che hai scritto tu.

Se ho cancellato quello che hai scritto è perchè hai commesso un delitto contro la mia intelligenza e contro il mio cuore, affermando che gay e lesbiche appartengono a un'altra specie. Non è una questione di forma, ma di sostanza.

Adesso l'affermazione che tu fai che io disinformo sul germanismo è grave diffamatoria e illegale. Dunque o dimostri dove e quando io ho disinformato sul mio blog a proposito di Veganismo e vegetarianesmo o farà tutto quello legalmente possibile perchè tu dia ragione delle tue irricevibili accuse diffamatorie davanti a un giudice.
Se si discute animatamente è un conto ma le diffamazioni sono perseguibili dalla legge.

Alessandro Paesano ha detto...

veganismo, naturalmente Germanismo è un'indebita interpretazione del correttore automatico

Anonimo ha detto...

Vaccaro faceva diverse affermazioni ma non erano avvallate da fonte alcuna. Avrei potuto cercare su internet ma altre affermazioni pur non travolgendomi la curiosità di approfondire la sua tesi che l'apparato gastrointestinale umano non è fatto per digerire la carne conteneva cosniderazioni aamrgine che mi avevano insospettito.

Anonimo ha detto...

Che Vaccaro sia omofobo non si discute. La questione è: Perche? tenti di smantellare le sue convinsioni, ne campate in aria ne inventate --dimostrami che non sei un disinformatore..

Alessandro Paesano ha detto...

"Vaccaro faceva diverse affermazioni ma non erano avvallate da fonte alcuna."

vero.
Io gli ho chiesto delle fonti. Mi ha risposto difidarmi della sua parola

Avrei potuto cercare su internet avrei scoperto subito chi era cioè un omofobo nazista.

ma altre affermazioni pur non travolgendomi la curiosità di approfondire la sua tesi che l'apparato gastrointestinale umano non è fatto per digerire la carne conteneva cosniderazioni aamrgine che mi avevano insospettito.

pessimo italiano significa che la curiosità di approfondire le sue affermazioni c'era però nel primo testo che ho letto i riferimenti all'anima, alla telepatia, a Dio, che non sono proprio argomenti scientifici, oltre alla sua misoginia, mi avevano indotto a desistere da fare approfondimenti.
Dove è che disinformo?
Sto esprimendo una mia decisione.

Che Vaccaro sia omofobo non si discute. La questione è: Perche?

La questione è: chi se ne frega?!

tenti di smantellare le sue convinsioni

quali onvinzioni? quelle omofob? Non sono conviznioni ma opinioni irricevibili e ilegali in metà europa.

ne campate in aria ne inventate

lo yin e lo yang come principi del maschile e del femminile? sono religoone, filosofia, non scienza.

dimostrami che non sei un disinformatore..

sei tu che accusi. sei tu che devi dimsotrare che "dinsinformo". Da quello che citi mi limito a criticare...

Anonimo ha detto...

Ops: da cosa hai scritto, noto che sei convinto che sia Vaccaro ad averti -insultato-, ero appena tornato dalla lettura di un sito per me molto interessante,dove i responsabili erano stati attaccati -verbalmente e non solo- da una "gang" di disinformatori, e pur conoscendo i loro blog non ho potuto "sfogarmi" come volevo, non era possibile fare commenti. poi sei capitato tu che mi stavi sminuendo Vaccaro e----- immagina, carico come una bottiglia di cola appena agitata--- BUMM sono scoppiato,, premetto che appoggio pienamente quanto afferma, per svariati miei percorsi mentali, di fatto ho perfino iniziato questo percorso alimentare, ed in una sola settimana ho già beneficiato di alcuni miglioramenti. il punto è o fai come me e provi o ti informi meglio -come ho fatto io- non vedo il motivo di tanto accanimento, a meno che..........

Anonimo ha detto...

I post non sono sincronizzati,vabbè allora immagina di essere tu Vaccaro, e di venire "criticato" sul tuo stile di vita studiato e coltivato da anni, come reagiresti!

Anonimo ha detto...

certo che Vaccaro se li sceglie proprio bene! (O meglio direi che si scelgono a vicenda)...
come dice il nostro amico, sono 'svariati percorsi mentali'.
'na volta tanto m'avete fatto ridere...
Gendibal

Alessandro Paesano ha detto...

Il bue dice cornuto all'asino. E' Vaccaro che dice che i gay sono malati mica io dico che Vaccaro è malato solo che le sue idee sull'omosessualità sono le stesse che avevano i nazisti...

Se tu la pensi come lui su questi temi sei altrettanto omofobo e razzista oltre che anonimo ... come tutti i commenti di questi coraggiosi vegani razionali scientifici e amanti delle genere umano...

Anonimo ha detto...

L’avvelenamento e il doping da carne :è partito tutto da qua. devi criticare quello a qui sei ferrato, non la medicina ufficiale ne quella alternativa, "questi sono esempi". Tantomeno l'alimentazione ufficiale o l'alternativa, e qua tocco il punto dolente, semplicemente perché non è MATERIA TUA, ma di chi la studia. Io critico te perche ti permetti di criticare altri su materie a te non competenti, e questo mi da il diritto di ricritica. Poi devo notare una "fine astuzia" nel ritorcermi le frasi contro, "azione volontaria" con il fine di camuffare il discorso ad altri lettori e far sembrare la tua posizione "innocente", a quale scopo se non quello di fare DISINFORMAZIONE AD OLTRANZA?

Alessandro Paesano ha detto...

"qua tocco il punto dolente, semplicemente perché non è MATERIA TUA, ma di chi la studia. Io critico te perche ti permetti di criticare altri su materie a te non competenti, e questo mi da il diritto di ricritica.

pensavo che il diritto di critica lo garantisse la democrazia e non una competenza. Se anche così fosse chi ti credi di essere nel riconoscere o meno certe competenze?

qui ci stiamo confrontando su diverse idee e tutti abbiamo diritto di parola.
invece di Io critico te perche ti permetti di criticare altri su materie a te non competenti in mondo per niente democratico entra nel merito delle mie affermazioni, non spazzare via perchè decidi che io sono sono competente.

L’avvelenamento e il doping da carne :è partito tutto da qua. Manco per sogno. E' partito tutto da alcune considerazioni a margine che Vaccaro faceva in un suo post. Non ho mai parlato di avvelenamento da carne né tanto meno ho mai detto che non è vero...

qui rispondo alle porcate che scrive Vaccaro contro i gay e le lesbiche di questo si parla altro che di avvelenamento da carne! Basta leggere è tutto scritto... e scritto qui non altrove!!!

Poi devo notare una "fine astuzia" nel ritorcermi le frasi contro, "azione volontaria" con il fine di camuffare il discorso ad altri lettori e far sembrare la tua posizione "innocente", a quale scopo se non quello di fare DISINFORMAZIONE AD OLTRANZA?

traduci in italiano corrente che non ho capito un'acca di cosa dici? di che parli? che cosa vuoi? Vieni qui urli parli di cose che sono off topic rispetto il post blateri alzi la voce e tutto dietro l'anonimato e poi di a me che non ho competenza e non posso parlare?

Ma vai a rompere altrove!!!!

Anonimo ha detto...

Come detto sopra IO non sono omofobo e non approvo le cose dette da vaccaro. E questo è un atro PATETICO plagio di frasi. Comunque devo dire che più scriviamo e più noto la presa di posizione da parte tua, classico atteggiamento di una mente chiusa

Anonimo ha detto...

No! rompo a te come tu rompi ad altri, non capisci i miei discorsi? all'ora ho ragione, sei un mente chiusa. e almeno abbi il coraggio di prenderti le tue responsabilità, perche oltre alla leggittima presa sull'omofobia, gli hai rotto sul suo sapere alimentare.

Alessandro Paesano ha detto...

ma dove? quando? gli ho chiesto fonti e mi ha risposto di credere alle sue parole... MA ti rendi conto???

Anonimo ha detto...

insegnante, critico teatrale e cinematografico: E da quando "alimentarista? e poi perché cancelli le cose scomode?

Alessandro Paesano ha detto...

cosa avrei cancellato?????????

Anonimo ha detto...

Solo il fatto di chiedere spiegazioni e fonti, è una aggressione al sapere e alle certezze altrui, un cercare di sminuire le certezze altrui, è sintomo di un ego aggressivo e affatto propenso ai cambiamenti e per questo mi meraviglio che appoggi la nobile causa dell'omofobia: ma omofobia a parte, ti invito ad una riflessione; quali certezze abbiamo "noi" nel dire che l'alimentazione classica è quella giusta per noi, considerando tutti gli interessi dell'industria della carne, e perche no! anche l'industria farmaceutica, la quale ci propina medicine a valanga, dopo che la carne ha fatto i suoi danni. chi ci dice a noi che le due industrie non lavorano il parallelo?. Ma tu sei veramente certo che i governi e le multinazionali lavorino per il nostro bene?. Fossi in te farei ricerche in questa direzione,io l'ho gia fatto, e continuo a fare, perché sto scoprendo cose MOLTO interessanti. quelle stesse ricerche che mi hanno convinto a fare le mie scelte alimentari. ( i famosi miei percorsi mentali ) tanto derisi da te. perché io al contrario di te come di moltissimi altri, ho una mente non aperta ma "spalancata" al sapere,Ciao!

Anonimo ha detto...

Non hai cancellato niente sei onesto in questo senso, il problema era l'aggiornamento lento della pagina :)

Alessandro Paesano ha detto...

Solo il fatto di chiedere spiegazioni e fonti, è una aggressione al sapere e alle certezze altrui

ma davvero? Chiedere fonti per poterne sapere di più è una forma di aggressione?

il sapere mica è una religione ma una compartecipazione condivisa...

un cercare di sminuire le certezze altrui, è sintomo di un ego aggressivo e affatto propenso ai cambiamenti
fare una domanda, sollevare una critica, chiedere una fonte significa sminuire le certezze altrui?
quindi nessuna critica per te possibile....?

quindi io non posso criticare vaccaro ma tu critichi me il tuo guru perchè critico lui?
cioè tu puoi fare quello che non vorresti che io facessi? ma mi hai preso per fesso???

per questo mi meraviglio che appoggi la nobile causa dell'omofobia: ma omofobia a parte,
io non sostengo certo la nobile causa dell'omofobia difendo le persone omosessuali come me dalle aggressioni omofobiche anche da quelle di vaccaro... io sono antiomofobico...
tanto per dire...

ti invito ad una riflessione; quali certezze abbiamo "noi" nel dire che l'alimentazione classica è quella giusta per noi, considerando tutti gli interessi dell'industria della carne, e perche no! anche l'industria farmaceutica, la quale ci propina medicine a valanga, dopo che la carne ha fatto i suoi danni. chi ci dice a noi che le due industrie non lavorano il parallelo?. Ma tu sei veramente certo che i governi e le multinazionali lavorino per il nostro bene?.
assolutamente no. per questo avevo chiesto fonti volevo saperne di più.
ma nel posto originale di vaccaro e nel mio primo post su di lui non si parlava di ingerenze delle industrie farmaceutiche e della carne. Si parlava di ben altro...

Se vai a legere lì sul mio primo post vedresti che ho scritto anche:

Da allora sono diventato consapevole sempre di più su come vengono trattati gli animali dalle mucche alle galline ma trovo che se si tornasse agli allevamenti di una volta, se l'animale fa una vita libera non sia eticamente disdicevole nutrirsene.

Alessandro Paesano ha detto...

(segue dal commento precedente)


sto parlando di etica della morte dell'animale perchè è di questo che parlavo io non se mangiare carne fa male o meno.

Vaccaro non cita le multinazionali mentre lo faccio io... Certo anche il consumo di carne rientra nel problema dell'abnorme ma là dove i vegetariani ci vedono un problema per salvare i poveri fratelli animali io vedo il problema del disboscamento del pianeta per lasciare spazio ai bovini allevati per i Mc Donalds che non ha nulla a che fare con l'idea che nutrirsi degli animali sia di per sé sbagliato.

arrivo persino a ricosncoere che Non ho le competenze mediche né il tempo per documentarmi su tutte le affermazioni che ci sono nel seguito del post. Non ho pregiudiziali di alcuna sorta. Se è vero che il nostro intestino è stato pensato dall'evoluzione non carnivoro mi farebbe piacere leggere dei testi, sapere chi dice cosa e perchè.
Ma questo modo di portare dati e fare considerazioni senza dare alcuna fonte non mi piace, mi insospettisce, al limite mi fa venire voglia di documentarmi ma mi fa anche diffidare dalla precisione e dell'affidabilità di chi scrive.


ecco la mia apertura. alle mie domande più che legittime mi è stato risposto come sai...

Fossi in te farei ricerche in questa direzione,io l'ho gia fatto, e continuo a fare, perché sto scoprendo cose MOLTO interessanti. quelle stesse ricerche che mi hanno convinto a fare le mie scelte alimentari. ( i famosi miei percorsi mentali ) tanto derisi da te.

Qui sei ingiusto (ingiusta?) Io non ho mai deriso le idee dei naturisti ho deriso Vaccaro che è omofobo e il suo modo di fare non scientifico (niente fonti "fidati della mia parola" e chi è Gesu Cristo?!).

D'altronde è tutto scritto, basta leggere bene quello che ho scritto io e le parolacce e gli insulti che ho ricevuto solo perchè ho sollevato dei dubbi.
Davvero credi che per provare che la carne fa male ci sia bisogno delle stronzate che dice vaccaro sullo yin e sullo yang (addirittura suggerisce di non prendere le medicine per curarsi dall'aids... sarebbe da arrestarlo solo per questo...) stesse motivazioni con le quali dimostra che l'omosessualità è una malattia?
Io credo di no. credo anzi che Vaccaro faccia un pessimo servizio alla causa. Invece tutti mi avete dato contro perchè i resto aperto di mente ma RAZIONALE e non mi bevo le favolette dello ying e dello yang.

Buona vita!

Anonimo ha detto...

Yng e yang corrispondono ad acido basico... tutto qui. Non favoletta ma concetti medici interculturali da traslare nell'attuale linguaggio scientifico che non ha niente da invidiare a quello tradizionale della medicina cinese e dell'ayurveda.
http://youtu.be/iXF0Fas2hGs
Eccoti le fonti dell'orrore della carne. Chiunque è curioso è salvo in mondo falso.

Anonimo ha detto...

"Insomma se Vaccaro è il fulgido esempio di come si pensa e ci si comporta a non mangiare carne che dire... dateme 'na bistecaaaaa "

Volevo rassicurarti che non è così! Mi vergogno al pensiero che Vaccaro possa essere considerato un rapresentante di "chi non mangia carne".

Un vegano ;)

Alessandro Paesano ha detto...

Grazie della rassicurazione!

Senza offendere nessuno io potrei rinunciare alla carne solo perchè sono profondamente animalista ma non credo che la carne faccia male (se mangiata con moderazione). Per me è una questione etica non medica.

Con tutto il rispetto per chi a pensa diversamente.

L'importante è che si mantenga (tutti, io per primo) un atteggiamento aperto e non dogmatico come quelli che per difendere il veganesimo sentono di dover difendere Vaccaro.

Grazie della tua testimonianza!

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...