15 agosto 2009

Altro giro altra notizia

Subito dopo la notizia (sic!) sul topless, nello stesso gr2, ecco cosa è stato trasmesso:
Dal topless alla sabbia e il mare sinonimi delle vacanze estive ma la scienza ci dice qualcosa di più su un pugno di questa morbida e soffice polvere. Sentiamo:
(si sente Legata a un granello di sabbia di Nico Fidenco) (altra voce femminile) C'è chi la raccoglie in piccole bottigliette come souvenir chi ci gioca per costruire fantasiosi castelli chi ama ricoprirsene per rubarne il calore, parliamo della sabbia che però per gli scienziati costituisce anche un prezioso indicatore sulla storia del nostro pianeta. I paleontologi marini studiano infatti i Foraminiferi, organismi unicellulari comparsi sula terra 500 milioni di anni fa, e presenti in tutti i mari. Ma perchè sono così importanti queste microconchiglie piccole appunto come granelli di sabbia? Lucilla Capotondi ricercatrice di geologia marina presso il CNR di Bologna
(registrazione telefonica) I Foraminiferi sono molto importanti per le
ricostruzioni degli ambienti e del clima del passato. Hanno un guscio di una mineralogia tale per cui si possono essere ritrovati allo stato fossile. Si distribuiscono sull'oceano a qualsiasi latitudine quindi posso ricostruire la storia della terra sia all'equatore sia ai poli (la voce di prima) Eleonora Belviso per il gr2.


Qui davvero, la notizia, dov'è?

La notizia, semplicemente, non c'è!
Lucilla Capotondi ha partecipato al progetto Un pozzo di sicenza 2009, organizzato dal gruppo Hera, una holding che si occupa di distribuzione di gas, acqua ed energia e di smaltimento dei rifiuto, rivolta ai soli studenti delle scuole secondarie di secondo grado: ragazze e ragazzi che hanno un futuro da progettare, ai quali vengono proposti incontri di carattere scientifico, incontri di orientamento al lavoro, simulazioni, mostre-laboratorio, conferenze-spettacolo, con la partecipazione di scienziati e ricercatori scientifici come si legge nella pagina di presentazione del loro sito.
Lucilla Capotondi ha presentato la conferenza Il clima che cambia: miti e realtà nella quale spiega l'impiego dei Foraminiferi per lo studio del paleoclima, che potrebbe essere chiarificante per comprendere la sua variabilità naturale: le leggi, i tempi, la periodicità in assenza di qualsiasi perturbazione ad opera del l'uomo. Una ottimale conoscenza del clima naturale potrebbe pertanto contribuire ad una migliore conoscenza dell'impatto antropico sul clima.

Di tutto questo, cosa resta nel servizio del gr2? Il pugno di sabbia, una polvere soffice (sic!) e morbida (sic! sic! sic!).

Ecco gli standard professionali, culturali, deontologici del gr2.

Questa volta non mi nascondo dietro Beppe Grillo ma scrivo a chiare
lettere:

GR2? VAFFANCULO!

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...