16 ottobre 2011

...en attendant Mina

Eravamo andati a Rinascita. I libri e i dischi li compravamo alla libreria rossa allora. D'altronde è lì che ho comperato il primo disco degli Steely Dan, rigorosamente in vinile, è lì che mi rifornivo di libro anche per l'0uniersità. Erano ormai le 11 ma del nuovo disco di Mina ancora niente. Lo stiamo a spettando da un momento all'altro ci disse il commesso sellerone, almeno 187 cm d'altezza, se non di più. Lo stesso che, due anni prima, quando avevo scartato Lochness davanti ai suoi occhi e dentro non c'era traccia del libretto, aveva lasciato intendere che mica è detto che ci sia per roza e io, non arrivando a dargli un pugno in testa gli facevo notare la dicitura, stampigliata sul cd in maiuscoletto Per i dettagli completi vedere sul libretto. Al che lui casca la mascella come nei cartoni animati: fermati attimo sei bello.
Insomma io e paolo siamo lì, da rinascita, senza disco di Mina perchè ancora non glielo hanno portato!!!
Usciamo per strada, come per andare incontro al furgone e ongi furgone che passa noi, ottimisti, pensiamo ECCOLO il disco ovviamente, non il furgone. Ma del disco non c'è traccia. Passa quasi un'ora ormai sono le dodici e del furgone, del disco, insomma di MINA non c0è traccia. Now picture this. Lo smilzo e la cicciona. Ferme sulla strada, nello stesso punto, da più di un'ora.
Diamo nell'occhio. Si avvicina uno dei due carabinieri, un giovanotto carino, che piantonano l'allora sede dell'allora Pds e ci chiede, con fare gentile e titubante aspettate qualcuno? E noi come due pulzelle che attendono di perdere la verginità Sì stiamo spettando il disco di Mina e il carabiniere non capendo subito sgrana gli occhi indietreggia e dice un aaaah che vuol dire ammazza se siete matte.
E visto che di furgoni non c'è traccia al suono di "Rinascita vaffanculo!" ci dirigiamo alla Discoteca Navona (che oggi non c'è più) dove compriamo due copie del cd, una per me, una per Lillo, e sveniamo, perchè la copertina è bellissima, l libretto zeppo di foto meravigliose e il disco un capolavoro. Era il 1995 e il disco era Cremona.

Dischi da Rinascita da quel giorno non ne ho comprati mai più.



Lunedì alle 21 apre il nuovo sito di Mina e finalmente si avranno le prime notizie sul nuovo singolo e sull'imminente disco la cui uscita è prevista per la prima metà di novembre.
Del disco, oltre alla bufala da me pubblicata ad Agosto, che non ho mai ufficialmente smentito prima d'ora, si sa, come al solito, ben poco.
Si sa, per esempio, il titolo e gli autori di due brani dell'album
Brucio di te e Così sia, di Giuliano Sangiorgi frontman dei Negramaro.
«Due anni fa», racconta il cantante, «a un concerto a Torino ho cantato due suoi pezzi, Bugiardo incosciente e Un anno d'amore. A un certo punto mi ha chiamato sua figlia, alle due di notte, e me l'ha passata al telefono. Era emozionata, mi ha detto che non si era mai commossa così tanto ascoltando una sua canzone». (Vanity Fair)

Mina emozionata? Non lui per la telefonata? Già per me i Negramaro non sono mai stati nessuno (negremmerd chi?) ma dopo questa dichiarazione... vabbeh lasciamo perdere.

Anche la ex cicciona, la vecchia, sì, insomma, lei, Mina, l'amore mio, dà notizia delle due canzoni sulla sua rubrica (sempre su Vaity Fair):

I Negramaro, il favore e la dritta

Cara Mina,
per favoreeee inciderebbe la canzone dei Negramaro “Strappami l’anima”? Ogni volta che la sento, penso che sarebbe perfetta per la sua potenza vocale stratosferica. Un abbraccio e stia bene.
Diego
Come stratosferismo, Giuliano dei Negramaro non scherza affatto. Ti dirò, caro Diego, che nel prossimo disco (io lo chiamo ancora così), nel prossimo CD, ci sono ben due pezzi di Giuliano. Uno si chiama “E così sia” e l’altro “Brucio di te”. Due inediti molto forti. Per “Strappami l’anima”, splendido, ci penserò. Grazie della dritta. Baci.
Non ci resta che aspettare...

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...