11 giugno 2012

Bollettino ufficiale sullo stato del mio umore. senza numero (ho perso il conto)

Un bagarino vende a 100 euro il biglietto per il concerto di madonna.
Io, con la stessa cifra, ci sterilizzo il gatto prima del trasloco.
Andremo a vivere io e Gastone in una casa con due amici dal cuore grande e quattro gatti.
Mia sorella mi tratta con condiscendenza perchè secondo lei non mi sono dato da fare sufficientemente in tempo e con sufficiente determinazione per cercare di continuare a potermi permettere la casa che lascio, 880 euro al mese, in nero, più le bollette e il condominio naturalmente.
Mi considera un istrione che pensa solo al teatro che per lei è divertimento e non cultura e non al conquibus. Ma che allora non le chieda soldi in "prestito" e infatti non glieli chiedo più...

A me dispiace solo per Gastone, l'unico al quale mi sento di dover rendere conto perchè non potrò più garantirgli la via che gli ho dato finora.
Il prezzo più caro per tutta questa situazione,
per una provvisoria risoluzione,
lo sta pagando il mio gatto con una sterilizzazione che finora ero riuscito a procrastinare.

E ora non più.

Mi dico che gli altri per arrivare a fine mese hanno qualcun* accanto che io non vedo più profilarsi all'orizzonte.
Non perchè nessuno mi vuole  ma perchè credo che non ci sia nessuno là fuori con cui condividere un pezzetto della vita che mi resta da vivere.

Certo anche io ho la rete di protezione della famiglia non tanto quella di sangue che pur aiutandomi economicamente mi tratta con sufficienza e invece di comprendere  mi considera un maschio fallito.
La mia rete sono le amiche e gli amici (non tutti ma non mi lamento) che mi aiutano e mi sostengono e mi finanziano.

Ma la notte quando una goccia di sudore mi bagna la tempia è Gastone ad asciugarla, a dichiararmi il suo amore incondizionato con le fusa, e adesso io lo ripago stravolgendogli la vita, e la chimica del corpo.

E adesso che mi guarda con un'aria sorpresa, che non gli ho mai visto prima, perchè non posso dargli da mangiare che dal veterinario devo portarlo con 12 ore di digiuno mi sento un padre sprovveduto e sciagurato che non sa proteggere suo figlio...

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...