27 novembre 2011

Lezione di Sessismo 2: Buongiorno cielo di Paola Salluzzi su cielo.

Cara Paola Salluzzi, ho visto per pur caso su Cielo lo spot che annuncia il morning show (non c'è niente di più ridicolo di noi italiani che non parliamo inglese ma poi usiamo più barbarismi di tutti gli altri europei) tutto nuovo da te condotto, nel quale intrattenimento, informazione ed attualità sono uniti e sai che novità, dalla sveglia al meteo, dall'oroscopo alle news se il nuovo è l'oroscopo siamo messi bene.
Se mi rivolgo a te nella remota eventualità che tu legga queste mie noterelle è per lamentarmi del sessismo contenuto nello spot che fa pubblicità al tuo show, un biglietto da visita che indica non solo che tipo di pubblico pensi che possa guardare il tuo programma ma anche q quale tipo di pubblico ti piacerebbe rivolgerti.



Un pubblico svagato che alla domanda in sovrimpressione Qual è il PRIMO PENSIERO del mattino dà risposte non solo di per sè banali perchè si rivolgono ai fati spiccioli della giornata, il caffè, dormire di più, che tempo farà, come mi vesto che preparo per cena, che facciamo stasera, l'oroscopo, solo uno pensa alle notizie, un pubblico di deficienti data la crisi Italiana, economica, politica, morale. Un pubblico di analfabeti, che non si pongono domande sulla cultura, sul cinema, sul teatro, sui libri (che, pure, sono beni di consumo) che non pensa ai figli,alla scuola, alla vita comune, al mondo.
Ma, soprattutto, guardacaso, mentre gli uomini pensano al traffico, a cosa fare la sera e alle notizie, tutte le alte frivolezze superficiali sono pensate e dette da donne.

Eppure non posso credere che tu hai così scarsa considerazione delle donne e degli uomini che possono guardare il tuo programma. Perchè fosse davvero così dovresti vergognarti, perchè l'immagine che dai delle donne non solo non corrisponde a verità ma è anche molto offensiva.

Perchè gli italiani, le italiane, sono meglio di come li dipingi tu o chi per te.

Spero ce te ne accorgerai anche tu quando il tuo programma chiuderà per scarsità di ascolti. Te lo augurano tutte le donne che hai offeso, tutte le persone che non si riconoscono nei cliché che tu ammannisci come novità.

Vergognati.

Lezioni di Sessismo: Ancora Dr. House

Nel secondo episodio della settima stagione di Dr. House, Selfish (egoista) la paziente è una giovane skater che ha addirittura vinto una gara maschile ricoverata coi solito strani sintomi (il format di Dr. House, dopo tutto, è ripetitivo proprio come quello di Cold Case.
La ragazza ha un fratello distrofico già su sedia a rotelle. Uno dei dottori dello staff di House pensando che la sorella emuli tutto quello che il fratello paralitico non può fare arriva a dirle "non ti sembra di fare attività più adatte a un maschio?" e lei, invece di vomitargli in faccia come ne L'esorcista, dà ragione al medico.
Nel 2010 lo skateboard è ancora un hobby da maschietto. Poco importa che lei sia più brava dei maschietti stessi...

Sogno orde di femministe ululanti che travolgono casa dello sceneggiatore di questo episodio Eli Attie, (scrittore e autore dei discorsi di Clinton e di Al Gore...) prima di precipitarlo dall'ultimo piano del grattacielo in cui vive.
Quanto mi piacerebbe accodarmi...

Vedete voi stessi al minuto 14 e 52.

Un piccolino al giorno toglie la noia di torno: Armoniche convergenze

Armoniche convergenze comincia come una delle tante canzoni spagnoleggianti di Minona bella e poi proprio quando meno te lo aspetti, nel ritornello, si trasforma nella canzone di Mina che più amo, quella che mi ferma il cuore e mi rende felice di essere vivo.



Merito di Piero Cassano e Fabio Perversi (due Matia Bazar, uno storico che a Mina ha già regalato tante belle canzoni, l'altro entrato nel gruppo nel 1999).
bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...