18 giugno 2012

Buon compleanno Isabella!



Avevo 14 anni, e al cinema andavo solo a vedere i film di fantascienza.
Ma avevo due biglietti omaggio , allora si usava, emessi dalla polizia, dai carabinieri, dalla guardia di finanza, per il cinema Quirinale, e lì facevano un film vero, dei fratelli Taviani.
Fu il primo film non di fantascienza o non "spettacolare" (non mi perdevo mai un James Bond) che vidi al cinema.

Di film ne avevo visti già parecchi in tv.
Era una tradizione di famiglia vederli insieme e poi discuterne, a voce alta, appena finito cercando di sovrastare le musiche dei titoli di coda (che all'epoca andavano fino alla fine non essendoci l'urgenza delle pubblicità).

Ma al cinema preferivo spendere i soldi della mia paghetta privilegiando la fantascienza...

Del Prato mi incuriosiva il fatto che ci fosse Isabella Rossellini, la figlia di Ingrid Bergman e Roberto Rossellini che consocevo bene entrambi avendo visto anche uno dei film che avevano fatto insieme (Stromboli terra di Dio)

Inutile dire che il compagno di classe con cui ero andato a vedere il film non avesse la minima idea di chi fossero tutti e tre!

All'epoca non si usava molto controllare l'orario del cinema, entravi quando volevi e uscivi quando volevi.

Così noi entrammo a film già iniziato da 30 minuti circa. Ce lo vedemmo fino alla fine e rimanemmo alla proiezione successiva per vedere la parte che avevamo perso.

Veramente andammo oltre il punto da cui avevamo iniziato a vedere il film.

Rimanemmo fino a una scena in cui c'era un nudo maschile integrale.
Uno dei personaggi piuttosto che farsi perquisire dalla polizia preferì spogliarsi completamente nudo.
Mi colpì la scena perchè non era un nudo erotico, anche se su di me me quell'effetto l'aveva fatto lo stesso.

Mi vergognavo un po' di rimanere sino a quella scena che avevamo già visto. Temevo di dover dare spiegazioni al mio compagno di classe (mesi dopo sarebbe diventato molto di più ma all'epoca non potevo nemmeno immaginarlo) così capirete il mio sollievo quando scoprii in lui la stessa intenzione di rivedere quella scena.

Fu una cosa che facemmo senza dircela, tutti e due imbarazzati dal giudizio che temevamo nell'altro.

Fu il nostro primo piccolo segreto...

Dopo Il prato iniziai ad andare al cinema, sempre, tutte le settimane, appena potevo.

Qualche mese dopo io e Andrea eravamo una coppia non solo in classe ma anche nella vita.

Certo, nella nostra vita segreta, clandestina, non alla luce del sole, ma era il 1980 non il 2012... Ma questo non ci impediva di stare sempre insieme...

Ed ecco che non ho parlato per niente di Isabella...

In ogni caso buon compleanno cara!!!!




bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...