29 luglio 2010

Bollettino ufficiale sullo stato del mio umore, senza numero


Shibasaki Kou - Glitter

Era l'autunno del 2007. Silvio mi stava facendo scoprire la natura introno a me. Il parco della Caffarella, Porta San Sebastiano, le immense passeggiate sotto il sole di ottobre. Migliaia do fotografie andate perse assieme al vecchio hard disk. Foto che dovevo montare in un video con la versione strumentale di questo brano che, chissà come, ascoltavo allora. Poi Silvio andò via, le foto le persi e mi dimenticai di tutta la storia. Oggi, per puro, caso risalgo alla cantante e alla canzone e quei ricordi, quelle sensazioni, quelle emozioni riesplodono come non fossero mai state via. Lo sciroppo d'acero, le frittelle americane, i sabati e le domeniche tutti da spendere, la Cherry Coke di Castroni, la cura con cui Silvio sceglieva le cose da comperare, la curiosità per negozi che io passavo senza mai visitare, i cibi esotici consumati all'ordine del giorno inutile dire che tutto questo mi manca immensamente (vero piccolè?) e che questa canzone mi commuove fino alle lacrime.

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...