1 gennaio 2013

Non sappiamo più scrivere in italiano? Su un articolo del Messaggero, che, a leggere titolo e testo, riporta due notizie differenti.

La fonte della notizia riportata dal Messaggero è l'ansa, come si legge sul sito dei carabinieri perchè una ricerca sul sito dell'ansa non dà risultati.

L'ansa una volta gloriosa agenzia di notizie oggi è un covo di analfabeti che non sanno scrivere due frasi che in italiano abbiano senso compiuto.

Questo non solleva il messaggero dall'aver pubblicato la notizia così com'è visto la contraddittorietà tra titolo (modificato rispetto quello originale Ansa) e testo e la mancanza di senso logico del dispaccio.

La notizia, così come desunta da altre fonti, tutte alquanto contraddittorie, sembra (la cautela è d'obbligo) la seguente.

Secondo l'AGI

Un cittadino iraniano di 37 anni fa segno a un autobus dell'atac di fermarsi, all'uscita dell'ospedale San Camillo.
La fermata però è 200 dopo, così l'autobus non si ferma. L'uomo raggiunge l'autobus e se la prende con l'autista reo di non essersi fermato, prima gli sputa contro poi lo aggredisce con violenza. L'autista riporta varie contusioni dovendo ricorrere alle cure del pronto soccorso l'aggressore è stato arrestato con l'accusa di interruzione di pubblico servizio, violenza e minaccia ad incaricato di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale.

Questo è il mio riassunto.

Se leggete il dispaccio AGI originale notate il razzismo insostenibile con cui l'aggressore viene qualificato come iraniano per tutto il testo.

(...)un iraniano di 37 anni, pregiudicato e irregolare sul territorio, (...) l'iraniano ha prima sputato contro l'autista, poi l'ha aggredito con violenza(...).
Si fosse trattato di un cittadino italiano si sarebbe detto l'uomo e non l'italiano.

L'iraniano è un cittadino iraniano, cioè una persona di nazionalità iraniana. Non un iraniano, appartenente al popolo iraniano. 

La nazionalità è un dato anagrafico non razziale. Perchè qualunque sia la razza dell'aggressore il reato commesso non cambia.

Se l'uomo è un pregiudicato sarebbe anche il caso di conoscere i reati per cui è stato condannato  perchè magari questo reato è quello di clandestinità...

Scritta così si dà l'impressione che uno di un'altra razza un iraniano pregiudicato cioè delinquente tout court ha aggredito etc. etc.

Roma capitale news parla di ragazzo, senza specificare l'età.
Se l'aggressore ha davvero 37 anni non è certo un ragazzo, ma un uomo.

Il dispaccio Ansa titola
PICCHIA AUTISTA BUS ROMA CHE NON SI FERMA, ARRESTATO IRANIANO

Dal titolo sembra che l'autista, oggettivamente, non abbia fatto la fermata.

Nel testo si legge che 
L'uomo aspettava questa mattina l'autobus ad una fermata in zona Porta Portese, ma quando ha visto che il mezzo non si è fermato lo ha rincorso fino alla fermata successiva, è salito e ha picchiato l'autista con calci e pugni.
Dunque nel dispaccio si dicono due cose non vere:
a) l'aggressore stava aspettando l'autobus ad una fermata,
b) l'autista non si è fermato

Invece dal dispaccio AGI sappiamo che
L'uomo pretendeva che un bus di linea dell'Atac si fermasse davanti all'entrata dell'ospedale piuttosto che alla fermata, prevista 200 metri oltre il punto in cui si trovava.
Dal quale si evince  che

a) l'aggressore NON stava aspettando l'autobus ad una fermata,
b) l'autista non si è fermato PERCHE' NON CERA FERMATA.

La precisazione successiva del dispaccio Ansa

Non era comunque previsto che l'autista dovesse fare tappa alla fermata dell'iraniano.
conferma che
a) L'aggressore aspettava l'autobus a una fermata
b) la linea per il quale l'uomo aveva richiesto di fermarsi non aveva fermate a quella dove si trovava l'aggressore.

Fare tappa non è un'espressione precisa, perchè si fa tappa in un punto qualunque non in uno designato da una palina di una linea di trasporto pubblico. Perchè hanno usato fare tappa e non fermarsi non si capisce...

Da notare comunque che il tono generale dell'ansa è meno razzista di quello Agi.
Per l'ansa, l'aggressore è un cittadino iraniano, e non un iraniano come per L'agi, e ha dei precedenti, non è un pregiudicato irregolare. Insomma l'ansa usa degli aggettivi meno giudicanti anche se toppa completamente la notizia... 

altro dettaglio non confermato dall'agi è che l'uomo fosse ubriaco, il che, implicitamente, spiega un po' di più l'aggressività dell'uomo.

Altro dettaglio errato  è il luogo dove è avvenuta l'aggressione.

Per Ansa, e dunque Messaggero si tratta di Porta Portese (che sta a Trastevere mentre il San Camillo sta al quartiere Gianicolense...), invece per Agi davanti al San Camillo.

Per Ansa e Messaggero il nucleo operativo dei carabinieri è quello di trastevere, per Agi è quello di porta portese.

Nel dispaccio Ansa almeno il titolo è coerente con il testo.
Ecco invece come titola messaggero


Quel titolo è in contraddizione col testo Ansa facendo di Messaggero un giornale che non è nemmeno capace di copiaincollare le notizie pubblicate dalle agenzie giornalistiche.



In ogni caso vatti a fidare della stampa!


Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...