23 novembre 2011

I lettori del mina fan blog? Dei conservatori! Votano come prima la canzone più trita dell'albu Piccolino

Nel consueto sondaggio sulle canzoni di Piccolino al numero uno, sul sito del Mina Fan club so far c'è la canzone peggiore dell'album, funambolica nel canto quanto prevedibile, trita e banale nel suo andamento.
Si tratta di Così sia il secondo pezzo di Saongiorgi il cantante dei Negramaro uno dei gruppuscoli odierni su cui campicchia il desolato paesaggio della musica (?) italiana.




All'inizio sembra una canzone di Patty Pravo, poi sembra una delle nenie di Axel Pani, che cincischia con le note senza andare da nessuna parte. Dopo il ribadito come a prendere tempo per pescare nuove note parte la prima variazione mentre anche il testo gira a vuoto senza dire davvero nulla.

Senza dite non c'è più il giorno verso non proprio originale è cantato altissimo ma poi la canzona invece di volare si rituffa nelle elucubrazioni canore dei bassi del suo autore, noiose e insopportabili. E poi ricomincia tutto da capo.
Senza fantasia, in uno stile fintamente classico che può piacere giusto ai lettori del fan club più inutile del pianeta che invece di fornire informazioni, punti di vista critici (nel senso di profondità dei giudizi espressi) si cimenta nel più stucchevole elogio di Mina, come se a servisse a lei o a qualcuno.

Una canzone che non comincia davvero mai tranne gli strilli che il suo autore obbliga Mina a fare.

Per tacere dell'italiano del testo davvero incerto.

Dentro me
È ancoro giorno
E senza risveglio tu dimmi che notte c’è
..se c’è
Forse è un sole spento
Quello che sento e che brucia in fondo all’anima
Senza più attese
Senza alcuna dignità
Ho tanta paura di noi due
forse ha paura PER noi due?
Che sia soltanto neve già

Forse è un sole spento
Quello che sento
e che brucia in fondo all’anima
Senza più attese
Senza alcuna dignità
Ho tanta paura di noi due
Che sia soltanto neve già
bell'inversione sintattica complimenti!!!

Senza di te non c’è più il giorno
Che si consumi senza l’inganno
Ed io ti sento ancora
la d eufonica...
Pazzo di me!
Anima mia
Mentre vai via
E così sia.. così sia
Se tu vai via…
Se tu vai via
E così sia
Anima mia..
aridatece Samuele Cerriiiii

Senza di te non c’è più il giorno
Che si consumi senza l’inganno
Ed io ti sento ancora
Pazzo di me!
Anima mia
Mentre vai via
E così sia.. così sia
Se tu vai via…
Se tu vai via
E così sia
Anima mia.

Giuliano Sangiorgi DATTI ALL'IPPICA

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Il link del sondaggio è stato pubblicato da alcuni fan dei negramaro sul forum ufficiale del gruppo. Da qui i primi due posti nella classifica.

Alessandro Paesano ha detto...

Beh, questo, al di là de miei personali gusti musicali, discutibili come quelli di chiunque altro, la dice lunga sull'opportunità di compilare statistiche di gradimento (per la cronaca anche io ho votato...).

Anonimo ha detto...

No dai, vi prego! Facciamo qualcosa per sostenere brani che siano degni dell'artista che è Mina e non queste lagne trite e ritrite che non sono radiofoniche! E poi sembra che in Italia non sappiamo fare musica per muovere un po' sti culi, e dobbiamo importarla dall'estero. Brani come Rattarira vanno sostenuti perchè dobbiamo mettere nelle disco italiane materiale che dimostri che non siamo da meno e per tenere vivo il mito di Mina anche tra i più giovani.

Alessandro Paesano ha detto...

Rattarira rimane purtroppo un episodio a sé in un disco altrimenti molto statico. Mi mancano molto alcuni brani di Caramella e di Facile (quelli di Boosta, Solo se sai rispondere, Io e Te ma anche l'energia di Ma tu mi ami ancora e Carne Viva) mentre in Piccolino c'è un'uniformità di generi e di stili davvero desolante. E che Mina, la Sony o chi per loro abbia scelto Ainda Bem come secondo singolo dell'album fa capire che in Italia il mestiere di discografico non lo sa fare più nessuno.

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...