21 maggio 2011

Don Seppia:quando l'ipocrisia è made in Italy

Non dovrei occuparmene. Rispetto i problemi del paese Italia perdere tutto questo tempo su una notizia in pieno stile italia berlusconiana è uno spreco. Ma non posso fare a meno di notare quanto malati siano non solo i nostri mezzi di informazione ma noi stessi che ci beviamo queste notizie spegnendo il cervello e allineandoci tutti  a una retorica del dolore che è più immorale (oltre che criminosa) degli atti compiuto da Seppia stesso.  Prendiamo questo articolo di Repubblica a cominciare dal catenaccio
Il sacerdote si sente minacciato dagli altri detenuti di Marassi.
Non si sente minacciato. E' minacciato perchè in carcere  è ben chiaro il trattamento che gli altri detenuti riservano ai pedofili
Chiede il trasferimento e ammette la sua malattia.
Solita storia. Don Seppia è sieropositivo non ha l'aids conclamato. In ogni caso l'aids non è una malattia... E' una sindrome.
In manette il suo sodale ex seminarista. Nuovo inquisito: è il diciottenne straniero che procacciava minorenni ai due pedofili.
Straniero. Certo perchè la anzionalità cambia la gravità degli atti compiuti.

Sarà presto trasferito in un altro carcere don Riccardo Seppia, il parroco genovese arrestato per pedofilia una settimana fa. Il sacerdote si sente minacciato dagli altri detenuti e, nonostante sia in isolamento e guardato a vista, ha paura per la propria incolumità. E ammette: "Sono sieropositivo". E' quanto si apprende dall'ordinanza del gip nei suoi confronti. Proprio per questo motivo il sacerdote si troverebbe in una sezione speciale del carcere di Marassi. Non è escluso che il sacerdote, sospeso dalla Curia, nei prossimi giorni venga sottoposto a nuovi esami clinici. E così le persone con cui ha avuto rapporti.
Ora sono persone non ragazzini

Nuovo indagato - In prigione è finito anche l'ex seminarista, amico del prete pedofilo. Interrogato 5 ore, Emanuele Alfano, 41 anni, ha fatto il nome del diciottenne di origini straniere ma residente a Genova, che accompagnava i minorenni da lui e da Don Seppia.
minorenne termine ambiguo. è minorenne anche un 17enne...
Il ragazzo è un nuovo inquisito, accusato come l'ex seminarista e il parroco di Sestri, di favoreggiamento della prostituzione minorile. Il diciottenne neoindagato gravitava nell'area del centro commerciale "La Fiumara", terreno di "caccia" dove il seminarista andava a cercare prede
se ti violento sei una preda. Se ti costringo con la forza sei una preda. Anche se abuso della mia autorità sie una vittima. Ma se pago fermo restando l'aggravante della minore età,perchè dovresti essere una "preda"?
per sè e per il parroco di cui era confidente e con cui condivideva alcuni vizi, tra cui quello degli stupefacenti.
Vizio degli stupefacenti. che termine moralista del cazzo!

L'ex seminarista voleva fare il croupier - A giorni Emanuele Alfano, l'ex seminarista, si sarebbe imbarcato per la prima volta come croupier su una nave della Msc, per una crociera nel Mediterraneo. Invece, è stato costretto a salire su un'auto civetta dei carabinieri e rinchiuso in una cella di Marassi.
ma che modo di dare una notizia è?
Nello stesso carcere che da venerdì scorso ospita don Riccardo Seppia, il parroco di 51 anni, del quartiere genovese di Sestri Ponente, accusato di pedofilia. "Don Seppia l'ho conosciuto in parrocchia, in via Calda, dove facevo il chierichetto", ha detto al giudice l'ex seminarista.
Scusate che razza di chierichetto era l'ex seminarista se Alfano con Don Seppia si toglie appena 10 anni?
"Tra noi c'era solo un rapporto di amicizia".

"Trovami un bambino di 10 anni" - Le intercettazioni tra don Seppia e le sue vittime descrivono uno spaccato inquietante: non solo giovinetti
ah ecco un termine davvero capzioso giovinetti....
che si prostituiscono in cambio di soldi e di droga.
perchè ci si può prostituire gratis?
Ad uno spacciatore africano,
E già, Africano, come dire a uno spacciatore europeo... L'Africa è un continente con decine di stati. Che razzisti di merda che siamo!!!!
Franky, il parroco, ossessionato dal desiderio, chiede di procurargli bambini. In uno degli sms, intercettato il 29 ottobre si legge: "Trovami un bambino di 10 anni, lo voglio tenero".
Ok, ammetto, da vomitare
"Sì... ho trovato...", risponde l'altro. "Ma ha meno di 15 anni?" chiede il parroco. "Diciotto...", replica Franky. "E no a me... mi piace... con meno di 14 anni" dice il prete. Il 13 dicembre Franky risponde di sì. "Quanti anni?", domanda il sacerdote. Il pusher: "Undici, dodici..". Il sacerdote contatta un amico: "Ho trovato qualcosa di tenero... vengo su e ci divertiamo...".
Anche qui c'è da vomitare. MA il tono di tutta la conversazione... come viene riportata... Con quanta morbosità. Quanto compiacimento nel sottolineare la presunta disinvoltura e il tono .... e questo amico che non si sa chi è? Allora c'è un altro indagato? Ma non è l'articolo su un'indagine giudiziaria? I tono è quello da gossip... Pare, sembra, l'amico....
La cosa però non va in porto e il parroco va su tutte le furie, chiama l'africano: "Ma puoi trovare qualche madre con un bambino, una donna che ha bisogno di coca?".
Ok qui non solo vomito, di più.

Don Seppia accusato di induzione alla prostituzione minorile - La posizione di don Seppia si aggrava: oltre che di cessione di droga e violenza sessuale su minori, dovrà rispondere anche lui di induzione alla prostituzione minorile. Avrebbe pagato 50 euro per una prestazione con un ragazzino che nel momento in cui è stata consumata (lo scorso ottobre) aveva 17 anni.
Un ragazzino di 17 anni? 
Uno slavo
Slavo, conta l'etnia non la nazionalità. ITALIANI RAZZISTI DI MERDA
che abita a Genova, sentito sia a Milano, sia al comando provinciale dei carabinieri del capoluogo ligure. Dopo ripetuti tentativi di convincerlo a parlare, con l'aiuto di psicologi ed assistenti sociali,
certo se il ragazzino aveva 18 anni gli psicologi e gli assistenti sociali non c'erano. Se sei maggiorenne puoi prostituirti è la minore età a renderti una povera vittima. 
ha confessato: sarebbe stato ingaggiato
un prostituto si ingaggia ?
dall'ex seminarista, poi avrebbe incontrato il prete nella canonica genovese, ma anche in un appartamento messo a disposizione da un altro amico di don Seppia; di avere avuto rapporti sessuali completi con il sacerdote.
rapporti sessuali completi?

Bagnasco piange - La chiesa non sapeva quello che faceva don Seppia. Lo ha ripetuto il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, parlando al santuario della Guardia per la giornata della santificazione sacerdotale. "Il nostro dolore è tanto più sconvolgente - ha spiegato nel corso dell'omelia - in quanto improvviso, perché nulla lo faceva presagire ai nostri occhi". Il volto tirato, la voce spezzata dalle commozione, Bagnasco ha faticato a trattenere le lacrime e ha ribadito la "vicinanza umile e sincera" a quanti fossero stati toccati dallo scandalo.
A quanti fossero. Bagnasco si fa cauto. A quanti fossero non a quanti sono... Per garantismo? O per altri motivi?

La pedofilia mi fa orrore. Ma mi fa altrettanto orrore chi considera pedofilo un uomo che va con un diciassettenne. perchè se andare con un diciassettenne è pedofilia farlo con un bambino di 10 anni che cos'è?

Il discrimine cos'è la minore età o lo sviluppo sessuale del minore? Se il parroco ha avuto rapporti sessuali completi con un diciassettenne il ragazzino è ancora una vittima?
e il sesso consumato con un bambino di dieci anni è lo stesso consumato con uno di diciassette?

Siamo malati e ipocriti. Se ti do soldi e coca ma hai 18 anni va tutto bene (Quanti italiani lo fanno? Anzi, quanti non lo fanno?) ma se lo fai con un minore hai contro tutto l'odio del mondo.

Che paese di ipocriti razzisti siamo!

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...