30 novembre 2010

Ancora Mina!


Mina regala ai suoi fan una straordinaria sorpresa per Natale pubblicando su cd i quattro brani inediti realizzati appositamente per la colonna sonora del film di Aldo, Giovanni e Giacomo “La banda dei Babbi Natale”. Il cd si intitola “Piccola Strenna” e sarà nei negozi da martedì 30 novembre, come cd singolo oppure in una  “Deluxe Edition” natalizia unitamente all’ultimo album di Mina “Caramella”.
“Piccola Strenna” si apre con “Mele Kalikimaka”, un brano natalizio gioioso e solare, cantato parte in inglese e parte in lingua hawaiana, già in radio. “Walking the town” è invece una canzone in puro stile rock inglese che aderisce perfettamente all’ambientazione di una particolare scena del film, così come “Il sogno di Giacomo”, le cui note sottolineano l’incubo ricorrente di uno dei protagonisti, rimandando alle atmosfere delle colonne sonore più classiche, con la voce di Mina che  accompagna le musiche con vocalizzi da brivido.  Infine, il più conosciuto tra i brani natalizi, “Silent Night”, è proposto in una emozionante e suggestiva chiave a ballad jazz.
Come di consueto, le copertine sono a cura di Mauro Balletti che per “Piccola Strenna” ha ripreso pennino e calamaio per realizzare un delizioso disegno a tema natalizio dal sapore antico, mentre per il doppio cd ha spolverato di stelline scintillanti la cover di “Caramella”.
Il film “La banda dei Babbi Natale” con Aldo, Giovanni e Giacomo è diretto da Paolo Genovese, prodotto da Paolo Guerra per Medusa Film e Agidi s.r.l. e sarà nelle sale cinematografiche il 17 dicembre.






“PICCOLA STRENNA”



1. MELE KALIKIMAKA (R.Alex Anderson)
Arrangiamento e sax : Gabriele Comeglio – Batteria: Diego Corradin – Basso: Lorenzo Poli – Steel Guitar e ukulele:Giorgio Cocilovo – Piano: Franco Serafini – Tromba: Emilio Soana – Trombone: Marco Parodi – Tecnico  di  registrazione e mix: Celeste Frigo


2. WALKING THE TOWN (Samuele Cerri /Franco Serafini)
Arrangiamento e tastiere: Franco Serafini – Batteria: Diego Corradin – Basso: Lorenzo Poli – Chitarre: Giorgio Cocilovo – Archi diretti da Gabriele Comeglio – Tecnico di registrazione e mix: Celeste Frigo

3. IL SOGNO DI GIACOMO (Massimiliano Pani / Franco Serafini)
Archi diretti da Gabriele Comeglio – Tecnico di registrazione Gabriele Kamm – Tecnico di missaggio: Celeste Frigo

4. SILENT NIGHT (John Freeman Young /Franz Gruber)
Chitarra: Luca Meneghello – Tecnico di registrazione e mix: Celeste Frigo
Mastering effettuato da Alessandro Di Guglielmo presso Elettroformati Milano
Prodotto da Massimiliano Pani
Copertina e disegno: Mauro Balletti – Grafica: Stefania La Gioiosa
(Comunicato stampa ufficiale Sony Music Italy) fonte Mina fan club Blog

1 commento:

Simone ha detto...

è uscito in contemporanea mondiale il CD Elena Ravelli: 50 volte MINA live tour + studio Artista di Cremona popolarissima per le sue esibizioni su MINA Nell'album potrete ascoltare sia le versioni live, che le versioni in studio che i “contaMINAti” hanno regalato al loro pubblico, omaggiando la grandissima Mina nel suo cinquantesimo anniversario di carriera. Le versioni che il gruppo ci fa ascoltare sono tutt'altro che banali. Nessuna emulazione dell'originale, nessun scimmiottamento, ma semplicemente nuovi arrangiamenti creati “ad hoc” da questo quartetto formato da Massimo Ardoli (alla chitarra), Alan Zeli (Batteria), Francesco Lazzari (Pianoforte) ed Elena Ravelli (voce). Ad onor del vero nelle versioni studio ci sono anche altri camei, per esempio nella straordinaria “Grande grande grande” che i contaMINAti ci offrono in versione Valzer, possiamo ascoltare la fisarmonica di Sergio Franchi. Nell'arrangiamento di “ E penso a te” un sottile rimando a “Because” di beatlesiana memoria: Elena apre il pezzo solo con l'impasto di varie voci arrangiate e cantate da lei stessa. Degne di nota sono anche “D'amore non scrivo più” , che è tra i brani che Mina interpretò nell'album “Veleno”e che Elena ama particolarmente, una “E se domani” piano e voce, una “Lui, Lui, Lui” che ha sempre ricevuto notevoli consensi. Nel live troviamo anche una straordinaria “Volami nel cuore”che esalta la qualità tecnica della Ravelli, un'indimenticabile “Amor mio”, una bellissima “Insieme” in versione più moderna in cui Elena cambia i colori della sua voce con magnifica naturalezza, una particolarissima “Se telefonando” che vuole essere più frivola e giovane. Ed infine un brano inedito “Contaminati” che racchiude in una sorta di poesia, cullata dalla melodia del pianoforte, centodue titoli di canzoni che Mina, nella sua lunga e straordinaria carriera, ha cantato. Questo è il vero omaggio che la Ravelli fa alla sua più famosa concittadina: la Tigre di Cremona. Insomma in questo ampio album Elena e i contaMINAti hanno messo il cuore, senza volersi confrontare con Mina, ma ricordandone i suoi più importanti successi e lo fanno con rispetto ed amore per la musica: pregiato il risultato

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...