6 settembre 2010

x factor (2).

E mentre Milly D'abbraccio spara a zero contro Anna Tatangelo in una intervista piena di grosse cazzate, molti aspiranti continuano a passare per gli studi di X-factor...

Ma Procediamo con ordine.

Ecco la lunga intervista a Milly D'abbraccio, pubblicata da Magazine Libero dal titolo:

Milly: «Martin J Cambi? Bocciata perché lesbica»

Guai a toccarle la sua artista: Milly D'Abbraccio tira subito fuori le unghie. A sentir lei, la ragazza - respinta come accade ai grandi artisti - è meglio della Tatangelo, forse anche della Nannini. Ma non è tutto: c'è sotto un'inconfessata omofobia

di Lorenza Provenzano

Un fiume in piena è dir poco. Emilia Cucciniello, in arte Milly D'Abbraccio, ex pornostar e ora produttrice di Martin J Cambi, è ancora su di giri per la bocciatura subita dalla sua artista ai provini di X Factor. E spara a zero sui giurati, soprattutto su Anna Tatangelo, con la quale ha già incrociato le lame e che l'ha congedata con un «vaffa...»
Non l'ha congedata con un vaffa. Lo ha detto dopo che Milly è uscita, come si vede nel video.
dopo che lei, Milly, le aveva dato in buona sostanza dell'incompetente e della raccomandata.


Non ci aspettavamo di vederti nelle inedite vesti di produttrice
Non lo sapeva nessuno, infatti. lL (sic) voglia di produrre musica è una cosa nuova, che mi è spuntata da un anno a questa parte. L'altro giorno quando sono entrata nello studio non ho potuto spiegare velocemente alla Tatangelo 35 anni di carriera:
Carriera non come cantante. Coi sui 8 anni di carriera Anna ha più esperienza di Milly, come cantante.
io ho iniziato come cantante e avevo fior di produttori, da Franco Miseria a Fulvio Testi, il marito della Cuccarini. Lavoravo con la CGD ed ero veramente una ragazzina, avevo 13 anni e mezzo-14. Poi a un certo punto ho perso i produttori purtroppo, che si sono distratti su Heather Parisi. Per cui la carriera deviò sul cinema, il teatro, la televisione, fino a diventare una pornostar famosa e abbracciare la cultura del cinema per adulti. Ma la musica è rimasta in me una cosa... Sai come le mamme quando non possono fare le attrici e a un certo punto vogliono che i loro figli ne seguano le orme? Quindi mi son detta: perché no? Più che altro ho incontrato questa cantante, Martin, che a mio avviso è un grande talento, una grande novità.
Grande novità? Da quello che abbiamo sentito un clone di Gianna...
Certo lì, all'interno del provino, non si è potuto vedere quanto vale perché loro poi erano un po'... non dubbiosi, ecco, ma...

Prevenuti?
Eh sì, perché nella scheda avevano scritto «lesbica».
Accusa grave. Se fosse vera bisognerebbe  boicottare SERIAMENTE X factor
Una cosa che è anche un reato. Viviamo in un'epoca in cui il Parlamento ha approvato delle leggi contro l'omofobia.
EEEEEEEEEEEEHHHHHHHHHH???????????
Quale parlamento? Quali leggi contro l'omofobia? Ma in quale Paese crede di vivere Milly???  E la giornalista che la intervista che fa, dorme?!?!?!

Non esiste, non si ghettizza una persona per l'orientamento sessuale.
Così come non si escludono cantanti perchè si dice portino sfiga  eppure...

Questa è quindi la tua interpretazione della bocciatura: la nota aggiunta sulla scheda avrebbe condizionato la giuria
Sì, sì. Perché, vedi?, appena è entrata già a loro non stava simpatica. E quindi siccome la cosa è un po' grave volevo non dico far casino, ma proprio fargli scrivere da un avvocato e far bloccare la trasmissione.
Se è vero che hanno scritto sulla scheda lesbica Milly sono con te.
Non esiste che nel 2010 ancora esistano queste ghettizzazioni all'interno di strutture pubbliche della Rai:
Manco in quelle private se esistesse la legge contro l'omofobia... E la giornalista sempre zitta...
Loro dovrebbero essere i primi a dimostrare di non essere contro chi ha un diverso orientamento sessuale. Noi siamo lì a giudicare soltanto la musica e il talento di una persona. Quindi lei si è trovata in difficoltà perché ha sentito addosso uno sguardo negativo, non ha trovato persone disposte. Tant'è vero che poi sono passate quelle due signore di Lecce, le Gucci's girl, che sembrano due tranquille casalinghe: è una presa per il c..., diciamo la verità. Io come produttrice sono stata la prima a dire alla mia cantante: «Guarda io credo in questo talento, secondo me se la cosa va in porto ti servirà come scuola». Invece l'unico che ha detto «sì, per me lei è dentro» è stato Ruggeri, l'unico autore, parliamoci chiaro, competente di musica.
Beh per quanto personalmente Elio mi stia così sul cazzo che non gli darei da pulire nemmeno la lettiera di Gastone musicalmente se magna Ruggeri a colazione... 

Nella registrazione a dire il vero il commento a caldo di Ruggeri è stato: «Non cantare più la Nannini nella tua vita»
Spiegando chè l'omaggio sfocia nell'imitazione
Sì, ha detto così, ma poi ha aggiunto: «Martin mi piace». La Tatangelo invece ha detto no, forse perché è invidiosa.

Invidiosa perché?
Secondo me ha avuto paura della personalità di Martin.
Paura della personalità
E quindi, avendo loro davanti le schede di tutti i concorrenti, leggere come prima cosa «Marin J cambi lesbica» l'ha condizionata. Era meglio non scriverlo.
Paura perchè è lesbica?!?Anna????

Ma sarà stata una vostra scelta comunicare questo "segno particolare"
No, no, l'hanno messo loro.


Si tratta di un fatto privato del quale possono venire a conoscenza solo chiedendolo direttamente alla persona interessata.
No, no, l'avevano capito perché all'interno della produzione c'erano altre donne lesbiche.
Ah, certo! Il lesboradar. Non è che si giudica l'orientamento sessuale delle persone in base al comportamento poco in sintonia con quello previsto dai cliché dell'identità sessuale (che confusione... che casino!!!)


Potrebbero dirti che sono tue illazioni, queste
No, perché noi l'abbiamo vista la scheda.

D'accordo, c'era scritto «lesbica». Ma è una tua illazione il fatto che questo abbia determinato la bocciatura di Martin
Non è che dipende solo da questo: ma ci sono dei fattori che hanno giocato male. Comunque non è che devo star qui a giustificarla: la mia cantante è bravissima a prescindere da quello che loro hanno detto. Fa concerti, si esibisce in svariati locali, la gente va in delirio ogni volta che canta. Non abbiamo certo paura di un confronto. Anzi, se la Tatangelo vuole un confronto, se si sente così brava, noi ci stiamo: fanno un duetto e vediamo chi è meglio. Così la prova la fa lei, non la facciamo noi.
Il corrispettivo femminile della gara tra maschietti a chi ce l'ha più lungo. Cose da pazzi!
Il problema è che la mia cantante ha dovuto subire il giudizio di gente che non è neanche in grado di capire. Ti dirò di più: la famossima Nannini, di cui la mia cantante è un'interprete favolosa, quando andava in giro agli inizi con la canzone America diversi produttori le dissero «fuori dal mio studio!», compreso Elio Palumbo - e questo lo so tramite vie private - disse: «Per carità, oggi è arrivata una drogata che si fa le canne e suona un pezzo rock orribile». Insomma, succede ai grandi artisti di non essere capiti e di essere cacciati da persone non sempre preparate. Poi la Nannini ha trovato chi l'ha capita ed è diventata quel che è.
E chi è che l'ha capita? Guarda un po' proprio Mara Maionchi, sua prima produttrice!

Da quel che capisco ce l'hai soprattutto con la Tatangelo: Ruggeri mi hai detto che lo stimi, Elio è un musicista, la Maionchi una professionista nel suo campo
Professionista sì, ma questo non significa saper leggere tra le righe. È che loro sono presi molto dal ruolo e dal proprio personaggio televisivo. È un po' come fare il critico d'arte: lo può fare bene solo Sgarbi, gli altri non sanno riconoscere un quadro di valore.
Gli altri chi?
Io credo che se ci fosse stata una giuria assortita meglio... Ecco, li avrei visti anche meglio senza la Tatangelo: è troppo giovane,
Secondo chi? Mina aveva 18 anni quando ha iniziato a cantare...
incompetente
Non riconosco a Milly la competenza per dirlo
e sta dicendo diverse cose che non vanno.
Secondo te cara, secondo te.
Voleva cacciare
voleva escludere dalla gara. E' un giudice. Fa il suo lavoro.  Magari sbagliando ma ha anche il diritto di farlo...
un ragazzo senegalese che cantava in falsetto: ma non era vero, è un ragazzo con una voce fantastica che canta come Michael Jackson, non in falsetto!
La voce del ragazzo in questione è però una voce impostata... E il pop non usa quelle voci...
È meglio se si ritira: non può fare la professoressa se è ancora allieva. Non si può permettere di giudicare.
Il bue dice cornuto all'asino....

La bocciatura è stata unanime però
Gli altri, beh, è sempre e solo il loro giudizio. Poi c'è la questione del gusto. E' chiaro che se io sono Mara Maionchi, a me il rock non piace e tu mi canti il rock, ti boccio.
Infatti Mara ha avuto i Bastard Sons of Dioniso che facevano pop... Per tacer della Nannini...
A prescindere dal fatto che tu sia bravo o no, perché ho un gusto mio. Loro hanno sentito la cantante, l'hanno tartassata di domande che andavano al di là della canzone, volevano saperre (sic) del privato... Poi il fatto che lei ha ripetuto più volte «ho una produttrice» li ha infastiditi, tanto che io ho detto a Martin «hai sbagliato, non dovevi dirlo» perché poi forse si sono sentiti messi in secondo piano. Tant'è vero che i messaggi sui blog non approvano la giuria. Non c'è uno che può dire che la bocciatura era giusta, perché non si può dire che la ragazza sia stonata. L'unica cosa che hanno detto è che la sua citazione sconfina...

«Nell'imitazione» ha detto Ruggeri
No, ecco, piuttosto il senso era: «la ricordi troppo», la Nannini.
Però Ruggeri ha proprio detto imitazione...
Infatti Ruggeri poi ha detto che le piaceva. Un'artista può anche non piacere a pelle. Anche a Vasco Rossi: quando si presentò a Sanremo nessuno gli dava due lire. Io pensavo che a X Factor i giurati sapessero dare delle valutazioni, invece mi sto rendendo conto che non è così. Il fattore scatenante e umiliante è stato per la mia cantante trovarsi di fronte a una giuriata che non ha fatto critiche musicali ma caratteriali. Gli ha detto «tu sei presuntuosa, tu sei troppo così, troppo colà»: cose stupide che non portano a niente. E poi non ci si può esprimere sulla personalità di una che non si conosce.
X factor è anche questo. che ti piaccia o no. Ma se ci vai ne accetti le regole...

Quanto al profilo musicale di Martin, la Tatangelo ha detto: «Non vedo la novità». E anche: «Ci sono produttori che pompano i propri artisti»: un appunto che ti riguarda direttamente
No, rivediti il video. Lei ha detto esattamente questa frase: «Ci sono molti produttori che pompano i propri talenti», quindi la stupidina (sic, ndr) ha anche ammesso che Martin è un talento, un'ammissione che ha fatto a se stessa inconsciamente.
Ma siccome è invidiosa le ha detto che in lei non c'è niente di nuovo. Risenti l'audio e mi darai ragione: io sono molto attenta, non sono una che andrà mai in televisione a dire un «vaffanculo». Poi sinceramente a me non va di discutere con le ragazzine giovani,
pleonasmo... Ragazzine vecchie non ce ne sono...
con una che ha meno anni di mio figlio. Mi viene anche da ridere. Io non permetto alle persone più giovani di me di dialogare con me, perché sono un'adulta.
Allora resta zitta e non rompere i coglioni.

Milly sai che c'è MA VAFFANCULO. 
Quando avrà quarant'anni e una vita vissuta allora potrà parlare con me. Non mi metto a fare uno scambio dialettico con una ragazzina di 19 anni alla quale posso fare da madre, troppo giovane per saper qualcosa della vita.

Ti corrego: 23 anni. Ormai è cresciuta
Ah, 23! Allora è grandissima.
L'accusa di omofobia dei giudici di X-factor mi apre difficile da credere, ma sarebbe forse il caso di accertare se hanno davvero scritto lesbica sulla sua scheda.

Passiamo adesso velocemente in rassegna tre cantanti che hanno passato le selezioni. 

I chimera, coppia di ragazzi nella vita come sulla scena, ai quali Ruggeri chiede se credono che il pubblico sia pronto ad accettare il loro privato da dichiarati.



Non mi piace come cantano sembrano un incrocio tra I cugini di Campagna e i Farias  (AAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHH) ma la risposta che danno a Ruggeri è da manuale. E Mara è sempre una grande! Però un bacetto alla fine potevano anche darselo, o no?

Ecco il ragazzo che secondo Anna canta in falsetto. E non ha del tutto torto. Non è falsetto ma è una voce impostata...



E, dulcis in fundo, Il punk manga, dolcissimo, tenerissimo, e (posso dirlo?) caruccio assai.


Ivano- Frikky nun te magnà le parole!!!

3 commenti:

Herm ha detto...

Accusatemi pure di qualunquismo, ma non penso che in questi show (forse in nessuno) ci sia qualcosa di vero. Questi siparietti sono così banali e prevedibili... e non riesco davvero a credere che siano contingenti!
Mi è capitato di girare nel dietro le quinte di alcune trasmissioni televisive ed era tutto così organizzato e codificato, tempi, gesti e frasi, che immagino tutte le produzioni con un certo investimento siano uguali.
Ammetto di non aver visto i provini, ho una schiera di amici (ah, si, anche il mio boy friend) appassionati di musica (e sicuramente più esperti di me in materia) che si divertono anche in questa fase del talent e mi hanno riportato le parti salienti di questo episodio come di altri provini. Io credo di aver seguito davvero X Factor con costanza solo l'anno scorso nelle ultime puntate... ero partito da un desiderio di condivisione coniugale poi effettivamente mi sono appassionato.
Dell'intervista mi sembra evidente che la D'Abbraccio non colga le contraddizioni delle sue varie affermazioni ma è più che naturale, perchè alla fine non sta comunque dicendo nulla di concreto, certo se l'accusa di omofobia fosse fondata sarebbe grave, ma non mi pare suffragata da null'altro nè in questi provini (vedi la coppia dichiaratamente gay con le domande di Ruggeri o l'audizione delle drag) nè nelle passate edizioni (se facessi i nomi di concorrenti per non dire vincitori palesemente gay Ale attaccherebbe un pippone sulle mie illazioni :-)))) ).
In realtà sul perchè la Tatangelo, comunque giovanissima, sia a rivestire un ruolo che probabilmente richiede una maturità umana oltre che artistica se ne potrebbe anche parlare, ma forse anche questa è solo una mia opinione...
Ciao
Herm

Alessandro Paesano ha detto...

Mio caro Herm, non sei affatto qualunquista.
Ogni trasmissione televisiva, anche (se non soprattutto) quelle in diretta sono "provate", hanno una scaletta, nulla è lasciato al caso.

X Factor, così come Music Farm quando lo facevano, o la gloriosa unica edizione di Operazione Trionfo, nel 2002 (chi se lo ricorda?) pur essendo dei reality hanno una differenza: che i protagonisti cantano, e anche se il meccanismo di gioco può essere pilotato le voci sono loro e lì o canti bene, o interpreti bene, o hai presenza scenica oppure no e questo non lo "inventi".

Su Anna Tatangelo credo che esperienza artistica ne abbia, nonostante la giovane età e umanamente credo non abbia nulla da invidiare ai due giudici maschi, molto paternalisti (basta sentire le considerazioni di Elio con Martin J Campi o con Friky) poi uno mica deve sempre essere d'accordo con lei...

Anonimo ha detto...

PROPRIO CARINO QUESTO QUI!!! W LA TV di merda... cos'ì ci vediamo i ficoni... :)

PMC in Arte LILLO

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...