29 maggio 2010

Gli shuttle verso il pensionamento

.

Dopo una gloriosa carriera (ha portato in orbita sia la sonda Magellano, spedita verso Venere, e Galileo proiettata verso Giove. E’ stato il primo shuttle ad agganciarsi alla stazione spaziale russa Mir nel giugno 1995 e l’anno scorso è stato impiegato per l’ultima missione di riparazione del telescopio spaziale Hubble.) lo Shuttle Atlantis ha compiuto la sua ultima missione (è rientrato a terra lo scorso 26 maggio) e sarà il primo dei tre Shuttle superstiti a venire dismesso.
Nel suo ultimo volo Atlantis si è agganciato alla Stazione Spaziale Internazionale trasportando un mini-modulo russo, l’MRM-1 che è stato unito al modulo Zarya della stazione dove fungerà da boccaporto d’attracco per le navicelle abitate Soyuz o per quelle da rifornimento automatico Progress.
La Nasa ha ancora a disposizione per il 2010 altre tre missioni prima di inviare definitivamente anche gli altri due Shuttle in pensione. Dopo di che per la prima volta la Nasa non sarà in grado di inviare astronauti nello spazio.  Gli americani dovranno dipendere per i prossimi anni dalle navicelle spaziali russe in attesa che sia sviluppato il nuovo programma spaziale annunciato pochi giorni fa dal presidente americano Barack Obama.


fonti
Ansa

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...