29 novembre 2009

Mina da 1 a 50 (22)

LA prima volta che la sentii fu come averla sentita per la prima volta.
Il pezzo mi era noto. Avevo una cassetta della A & M con tutte versioni strumentali fatte da Bacharach stesso, dei suoi brani più famosi (più una splendida A House Is Not a Home da lui stesso interpretata). Ma quella versione così lenta, fino allo sfinimento, di Mina, mi è entrata subito nel sangue e non se ne andrà mai.
Parlo di Walk on by che vi ripropongo alcune delle migliori versioni, di ieri e di oggi.
Mina le batte tutte, tranne forse l'originale.








Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...