10 aprile 2009

Sanremo 97

Mi ero da pochi giorni trasferito in Via Accademia degli Agiati, dove abito tuttora. Avevo ancora la stanza (dividevo l'appartamento col mio amico Massimo) piena di scatole e il magone per la casa appena abbandonata dove mi ero trasferito a 4 anni e 7 mesi e dove ero cresciuto fino ai 32 anni...
Quel San Remo mi rimase impresso particolarmente, le canzoni mi entravano nel sangue e diventavano prepotentemente la colonna sonora del nuovo film della mia vita... Specialmente una mi aveva catturato, nello splendido arrangiamento di San remo, con l'orchestra, diverso da quello pensato per l'uscita del disco.

Avevo fatto una cassetta audio con tutte quelle registrazioni uniche che poi persi, cancellata inavvertitamente...

Altre perle di quell'edizione furono, naturalmente, Luna, di Loredana Bertè,

E' andata così dei Dirotta su CUba, col contributo di Toots Thielemans (mai incisa su disco...)

Marina Rei con Dentro me

L'elegante E dimmi che non vuoi morire di Blasco, interpretata da Patti Pravo


Sembra ieri... invece son passati già 12 anni...

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...