31 dicembre 2008

Nugae

e mentre riprendevo tutti quei (pochi) chili faticosamente perduti da ottobre in poi grazie (grazie?) al pantagruelico pranzo di Natale a casa (nuova) di mia sorella e il suo (futuro) marito Ivo (tutto il natale minuto per minuto? NO! Tutto il natale che ho avuto...) ascolto una canzone di Michael Bolton (messa da mia sorella) e rimango basito.
La canzone è Love Is the Power (dall'album This Is the Time The Christas Album del 1996).

Il ritornello è stranamente simile (o identico?) a quello di una nota (e fortunata) canzone della ex cicciona.

La canzone è Brivido felino dall'album Mina Celentano (del 1998...).

Niente di nuovo sul fronte occidentale: di esempi simili ne potrei citare almeno altri tre ma questo mi era sfuggito!

E come un vecchio amanuense che continua imperterrito a scrivere lentamente sul prezioso incunabolo col suo pennino scricchiolante, ignorando che i lanzichenecchi intorno a lui stuprano uccidono e saccheggiano, traghetto il mio blog nel 2009.

Dalla mia laparocolicistectomia in poi (o dalla morte di Frances?) questo blog non è stato più lo stesso. Come un negozio di un centro commerciale che prima frequentavi spesso ma che poi ti sei reso conto non essere così fondamentale ho disertato, latitato, rimandato.
Ho provato un po' a vivere anche se le persone continuano a mancare nell'indifferenza generale e io faccio sempre più fatica a trovare una ragione per rimanerci, in questo mondo.

Chi si scomoda a contraddirmi?

3 commenti:

Tamcra ha detto...

caro Ale,
i due ritornelli sono simili, ma non identici, quindi non ci può scappare l'accusa di plagio. E' molto probabile che una delle due canzoni (quella della cicciona?) sia stata "contaminata" dall'altra, ma come affermi tu di esempi ce ne sarebbero da citare a bizzeffe (il caso Coldplay/Joe Satriani?). In alcuni casi la scopiazzata ha addirittura migliorato il motivo originale!
Ti faccio tanti auguri di buon 2009e vedi di rimanere a questo mondo, non di rimanerci.

Alessandro Paesano ha detto...

E' vero la melodia cambia e per la Siae è la melodia a determinare il plagio. Ma l'armonia è identica. E da vecchio amante del jazz è l'armonia che conta non la melodia...
Comunque non credo si tratti di contaminazione in buona fede. C'è differenza tra una "citazione" e un fare il verso con disinvoltura a qualcosa che non è farina del proprio sacco...
E poi i due pezzi sono lì, basta ascoltare...

Markus F. ha detto...

per chiarire: armonia vuol dire concordanza di suoni e o di voci quindi la scienza degli accordi mentre melodia (dal greco melos=suono musicalità) successione di diversi suoni che hanno una organica relazione d'espressione. Quindi l'armonia è la basa sulla quale costruire il melos il canto.

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...