30 novembre 2008

Motor Show 2008

Campeggia per le vie della mia città da un po'. Ne vedo un esemplare 3 metri per 4 ogni giorno quando trono a casa. Sto parlando del poster del motor show 2008.


Giocando col detto (volgare e sessista) donne e motori (gioie e dolori) il poster afferma che gli uomini preferiscono i secondi. E i motori prendono il posto delle donne anche a letto. Ecco il senso del ragazzo che abbraccia un motore (mai usato altrimenti sarebbe sporco d'olio) con la faccia contenta come quella di un bambino cui è stato appena regalato un giocattolo (sessista...).

Una pubblicità anni 50 che spreca risorse e immaginazione riproponendo il solito, disgustoso, prevedibile luogo comune.

Feed a questo post (assai migliore del mio) sul blog di Tamara Pangrattato

1 commento:

Tamcra ha detto...

caro Ale,
ho messo questo post nel mio blog!

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...