16 settembre 2008

Fausto e Daniele Cristofoli: Non siamo razzisti

Infatti siete assassini.

Assassini così brutali che il pm milanese Roberta Brera (il magistrato titolare del fascicolo aperto alla Procura di Milano sull'omicidio di Abdoul Guibre)
ha formulato l'accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi che comporta la pena massima prevista dal Codice Penale cioè l'ergastolo, questa pena non ha permesso l'applicazione dell'aggravate per odio razziale prevista dall'articolo 3 della legge Mancino, perché si applica solo ai reati punibili con sanzioni diverse dall'ergastolo. L'aggravante per odio razziale non avrebbe quindi potuto comportare una pena più pesante.


Antonella, invece, che da oltre vent'anni gestisce una edicola lungo la strada, racconta di un «clima di esasperazione dovuto alla violenza e alla delinquenza che ci sono qua in giro. Quel padre e quel figlio hanno semplicemente reagito, sì forse sono andati troppo oltre, ma c'è d'aspettarselo, quando si vive sempre nella paura». L'edicolante spiega di aver subito «diverse rapine. C'è sempre qualcuno che cerca di portarti via qualcosa e devi difenderti». Secondo lei, non centra nulla il razzismo, «anzi spesso sono proprio gli italiani che si mettono a compiere piccoli furti e fare a botte».
(il messaggero)

Quel padre e quel figlio hanno semplicemente reagito, sì forse sono andati troppo oltre, ma c'è d'aspettarselo, quando si vive sempre nella paura. Nella paura di essere derubati di un pacco di biscotti o dell'incasso della sera? Questo giustifica l'aggressione con una spranga di ferro?
Perché i giornalisti (vaffanculoooo) si permettono di pubblicare queste opinioni così assurde, illogiche, immorali, illegali,s tuie e idiote?
Quale competenza aveva la donna per parlare?
Lei è responsabile delle sue opinioni ma il giornalista non lo è di più nell'averle pubblicate?

Per tacere del giornalista (vaffanculoooo) del Giornale che non spiega i motivi che hanno costretto il pm a non applicare le aggravanti per odio razziale si limita riportare che
Roberta Brera, il pm della procura di Milano, non contesta l'aggravante dell'odio razziale ai responsabili dell’omicidio di Abdul William Guibre, 19 anni, originario del Burkina Faso, cittadino italiano residente a Cernusco sul Naviglio. Per Fausto e Daniele Cristofoli, baristi, padre e figlio, l’accusa è di omicidio volontario.
(il giornale).

In uno stato davvero democratico un giornale che omette le informazioni distorcendone il senso chiude e il giornalista viene licenziato in tronco...

RIPETIAMO TUTTI IN CORO:

GIORNALISTI??? VAFFANCULOOOOOO

Nessun commento:

bello essere
quello che si è anche se si è
poco
pochissimo
niente


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...